Un grande successo, che cresce con gli anni e conferma l’importanza e la credibilità del primo progetto di food delivery solidale ideato da Just Eat in collaborazione con 50 ristoranti partner e le Caritas di Milano, Torino, Roma e quest’anno, anche Napoli. In sole 2 settimane dal lancio dell’iniziativa, sono stati oltre 300 i piatti sospesi acquistati dagli utenti tramite l’app per ordinare cibo a domicilio. Segno di una generosità in favore di quanti affrontano situazioni di difficoltà. Un aiuto in cui Just Eat crede e per il quale si è impegnata in prima linea. Raddoppiando gli ordini sospesi di riso, pasta, pollo, hamburger, panini e tante altre specialità disponibili sulla piattaforma e richiesti a domicilio. Per arrivare a consegnare 750 pasti sospesi a domicilio.

Il progetto di Just at

Il totale dei piatti raccolti viene consegnato nelle giornate del 17, 18 e 19 dicembre, a ridosso della Giornata Internazionale della solidarietà Umana (20 dicembre) e donato a ospiti e persone di centri accoglienza, mense e comunità individuate da Caritas Ambrosiana, Caritas Diocesana Torino, Caritas di Roma e Caritas di Napoli, grazie anche alla collaborazione dei ristoranti e dei partner di logistica, Pony U e Food Pony, per le consegne nelle diverse città.

Cibo e digitale

Cibo e digitale dimostrano così un legame ancora più forte in vista delle festività natalizie. In questo senso, il progetto Ristorante Solidale di Just Eat, e di cui l’iniziativa Piatto Sospeso fa parte, afferma il successo del proprio impegno verso la sensibilizzazione sul fenomeno dello spreco alimentare e sulla promozione dell’inclusione sociale attraverso azioni solidali.

Piatto Sospeso

Insieme agli oltre 50 ristoranti di Milano, Torino, Roma e Napoli che partecipano al progetto, Piatto Sospeso è un’iniziativa semplice nella meccanica e grande di cuore. Infatti per aiutare chi ne ha bisogno, dal 2 al 15 dicembre agli utenti è bastato aggiungere al proprio ordine su Just Eat un Piatto Sospeso del valore di 3,00€, 4,00€ o 5,00€ scegliendo tra tante specialità della tradizione italiana o trend che vengono da lontano e spopolano sempre più nel nostro Paese. La solidarietà delle persone è un comportamento virtuoso. Just Eat ha voluto premiare raddoppiando le quantità di portate da donare ai centri e alle persone individuate con i partner dell’iniziativa.

Dichiarazioni

“Siamo orgogliosi del nuovo risultato raggiunto dall’iniziativa Piatto Sospeso. Nella sua nuova edizione è diventato un vero e proprio appuntamento con la solidarietà. Rispetto al 2018 i Piatti Sospesi sono cresciuti. Indice che abbiamo raggiunto la missione di diffondere e promuovere la solidarietà con azioni concrete. Il nostro impegno non si ferma qui. Ci poniamo nuovi traguardi sempre più sfidanti e non solo nel periodo natalizio. La solidarietà va infatti di pari passo con l’attenzione verso un comportamento virtuoso nel rapporto con il cibo, sia per gli utenti che per i ristoranti”. Lo afferma Daniele Contini, Country Manager di Just Eat in Italia.