JoinBed
JoinBed

Il fondatore della start-up di turismo esperienziale italiana JoinBed Marco Messina ha illustrto le strategie di crescita in atto. Dalla creazione del Club JoinBed, la community per i viaggiatori più fedeli, al ruolo dei social.

Dichiarazioni

“Già durante il periodo del lockdown in primavera ci siamo occupati di intrattenimento, cercando di coinvolgere la nostra fan base. Io stesso a livello personale ho creato un profilo su TikTok. Dopo un primo video divenuto virale, abbiamo assistito a una crescita esponenziale dei followers anche sul profilo ufficiale Instagram di JoinBed”.

JoinBed e i social

Proprio in questa direzione nell’estate 2020 il lancio del Club JoinBed, una community pensata per i viaggiatori più fedeli alle esperienze proposte dalla start-up – attiva dal 2018, presente su tutto il territorio nazionale con decine di case aderenti al network – ha beneficiato del coinvolgimento del pubblico tramite i social network. Instagram e Facebook, piattaforme sulle quali JoinBed è presente con un account ufficiale. Il Club JoinBed, al quale si aderisce tramite una sottoscrizione annuale di 10 euro (tramite una registrazione on-line sul sito Joinbedshop.com), dà accesso a proposte esclusive, promozioni particolari, contenuti speciali in merito alle località in cui si trascorrerà il viaggio, veicolati tramite newsletter e il gruppo privato “Il Club di JoinBed” su Facebook.

Numeri e dati

Oltre al sito ufficiale JoinBed.com, dunque, la presenza quotidiana sui social network sta contribuendo all’affermazione della proposta firmata dalla start-up in un’estate resa particolare dall’emergenza sanitaria. “L’80% degli iscritti al Club JoinBed è donna con un’età media di 37 anni. I fenomeni in atto nell’estate 2020? Molto interesse destano la montagna come ambientazione e le esperienze all’aria aperta, trekking e mountain bike in particolare, di cui nel network abbiamo diverse proposte. Tanto che, per la prima volta, in questa estate 2020 la montagna registra richieste in linea con quelle delle località di mare, circa il 50% delle prenotazioni complessive”.

Outdoor

Il mondo dell’outdoor e le proposte legate a doppio filo a una vacanza esperienziale da vivere all’aria aperta, dunque, segnalano una forte crescita nella stagione estiva 2020 che guarda anche all’autunno. Tra le novità in questa direzione le nuove Casa del Frico e Polenta, in Friuli-Venezia Giulia, nella zona della Carnia, immersa nella natura; e la Casa delle Api, nella medesima regione in provincia di Udine.

Futuro

Il fondatore della start-up italiana di turismo esperienziale guarda con fiducia e ottimismo al futuro prossimo. “Entro il mese di aprile 2021 inseriremo nella nostra offerta un centinaio di strutture con altrettante proposte esperienziali – dice Marco Messina –, ciascuna come da tradizione selezionata direttamente dal nostro giovane staff, alla costante ricerca dei principali trend nel mercato del turismo esperienziale. Per la presentazione delle stesse stiamo progettando il coinvolgimento diretto di alcuni ‘tik tokers’ esperti di viaggio che potranno raccontare in prima persona l’esperienza offerta ai viaggiatori che sceglieranno JoinBed”.