JoinBed
JoinBed

JoinBed si chiede quanto conta, oggigiorno, l’esperienza vissuta durante un viaggio. Quanto “peso” hanno le attività provate in prima persona, siano esse sportive, artistiche, culturali, gastronomiche, e qual è il valore delle persone incontrate il cui ricordo rimarrà vivo nella memoria? Oggi il valore dell’esperienza è sempre più il motivo principale per cui si sceglie di viaggiare. Nel terzo millennio partire, per un weekend o per un break più esteso, è ben più di un modo per “staccare la spina” e riempire il tempo libero in un luogo diverso da quello quotidiano. Viaggiare, oggi, fa sempre più rima con la ricerca di emozioni uniche e indelebili, di attività nuove da scoprire e di persone con cui condividere le proprie passioni in una forma inedita.

La proposta JoinBed

Partendo da queste premesse, e con un’attenta valutazione della propria missione imprenditoriale, JoinBed presenta una novità assoluta che sposta ulteriormente il focus verso l’esperienza che i viaggiatori vivono in prima persona. La novità si chiama FreeBed. E’ un innovativo format che consente al viaggiatore (tramite il portale JoinBed.com) di scegliere un’esclusiva attività quotidiana, durante il proprio soggiorno in una struttura del network, con il pernottamento che sarà totalmente incluso nel pacchetto.

L’offerta

Sul piano pratico significa che il primo invito sottoposto al viaggiatore, tramite il portale web, sarà una navigazione atta a identificare l’esperienza in linea con le proprie curiosità e aspettative. In secondo piano (ma pur sempre importante e collegato all’esperienza specifica) il luogo fisico in cui tale attività andrà in scena. A partire dall’1 dicembre 2019 la start-up italiana offrirà ai viaggiatori italiani e stranieri il soggiorno (da intendersi come la prenotazione del pernottamento in una camera facente parte del network), spostando completamente l’attenzione verso l’esperienza.

FreeBed

Con l’iniziativa FreeBed, quindi, il viaggiatore potrà scegliere un break all’insegna del dog trekking, di una pedalata in mountain bike sulle colline, di una lezione di yoga in masseria oppure di una masterclass di cucina (tutte proposte autentiche di JoinBed), selezionando quindi un “pacchetto” che comprenda un’attività specifica da vivere in compagnia dell’host e una cena tipica cucinata con prodotti del territorio. La “voce” prenotazione della camera scomparirà, e sarà interamente inclusa nell’offerta esperienziale.

Dichiarazioni

Marco Messina, owner e fondatore di JoinBed, spiega la novità FreeBed: “La missione di JoinBed è, sin dalla nascita, quella di valorizzare il territorio italiano. Senza eguali nel mondo per bellezza e varietà paesaggistica e per l’offerta culturale che lo caratterizza. Una missione che viviamo tramite la proposta di esperienze tipiche. Le selezioniamo direttamente e proponiamo tramite il nostro portale web. Con FreeBed, anche sul piano sostanziale, vogliamo sottolineare ancor più il valore delle nostre esperienze. Perché? Siamo consapevoli che il valore connaturato alle esperienze sia sempre più preponderante nelle scelte del viaggiatore. Ecco perché ai nostri viaggiatori permetteremo di scegliere direttamente un pacchetto esperienziale. Include un’attività e una cena tipica quotidiane. Al pernottamento ci pensiamo noi”.

Novità

FreeBed non è l’unica novità attesa in “casa” Joinbed. A partire da giugno 2020, infatti, la start-up italiana crescerà ulteriormente nelle dimensioni, con la rete di case (oggi composta da oltre 50 strutture) che toccherà quota cento diverse case selezionate da JoinBed che andranno a coprire per intero il territorio italiano. Da nord a sud isole comprese, da est a ovest, l’offerta di JoinBed sarà raddoppiata e andrà a coprire tutte le regioni d’Italia.