JoinBed
JoinBed

Com’è nato il progetto di turismo esperienziale della start-up italiana JoinBed? Quanto il racconto (o storytelling), in particolare sui social network, contribuisce all’affermazione del modello di business? Come avviene la selezione delle case e degli host, in forma diretta e con sopralluoghi in loco? Quale il trend di crescita del network JoinBed e i casi di maggior successo?

JoinBed, l’evento

Questi (e molti altri) i temi che saranno esposti da Marco Messina, fondatore e owner di JoinBed, durante il talk organizzato, giovedì 13 febbraio 2020 alle ore 14.30, allo Spazio Attivo di Ferentino (via Casilina, km 68,300; 03013 Ferentino), in provincia di Frosinone. L’iniziativa s’inserisce nell’Open Destination Telling. E’ il progetto organizzato da Lazio Innova, l’Agenzia della Regione Lazio per l’innovazione, il credito e lo sviluppo economico.

Dichiarazioni

“Il network e l’impresa JoinBed nascono nel 2018. Studiando l’offerta turistica presente sul territorio nazionale abbiamo compreso quanto i viaggiatori siano attratti non solo da un bel luogo dove soggiornare, ma soprattutto da un’esperienza da vivere in prima persona che possa lasciare un ricordo indelebile –. Lo spiega Marco Messina, fondatore e owner di JoinBed, anticipando i temi affrontati giovedì 13 febbraio 2020 –. Per funzionare un’offerta di turismo esperienziale necessita un approfondito studio dei viaggiatori e una proposta “targettizzata” che sappia assecondare esigenze, passioni, desideri diversi a seconda dei diversi tipi pubblico”.

Le parole di Marco Messina

“Assistiamo a una costante crescita della domanda su tutto il territorio nazionale, dove oggi siamo presenti con circa 50 case, di cui 33 già visibili e prenotabili sul portale JoinBed.com –. Così prosegue Marco Messina, fondatore e owner di JoinBed –. Sul territorio del Frusinate, per esempio, l’ottimo riscontro che stiamo avendo dalla Casa del Dog Trekking, la nostra prima offerta legata alla natura e agli amici a quattro zampe, con la possibilità di scoprire il territorio in compagnia dell’host Maria Alessandra Massimi camminando con i propri cani lungo itinerari selezionati, testimonia quanto una proposta mirata, che colga le esigenze dei viaggiatori nelle varie sfumature, sia garanzia di successo”.