jim-morrison-the-doors.Fondazione nenni

Musicista e poeta, figura sciamanica e ipnotica, trasgressivo e tormentato: Jim Morrison ha marchiato a fuoco la musica a cavallo fra anni Sessanta e Settanta. Lo ha fatto insieme – come ricorda QN – ai Doors, e dalla sua morte avvenuta a Parigi il 3 luglio del 1971, a soli 27 anni, si è trasmutato in mito vivo ancora oggi nell’immaginario collettivo. A cinquant’anni esatti dalla sua scomparsa, lo ricordiamo con una selezione di dischi libri, fumetti, film e documentari che testimoniano la straordinaria vita di James Douglas Morrison, il Re Lucertola.

‘The Doors’ – The Doors

Uscito nel 1967, il primo disco della band di Jim Morrison – con i sodali Ray Manzarek, John Densmore e Robby Krieger – è uno dei debutti più memorabili della storia del rock. Nella loro breve ma intensa parabola i Doors hanno poi pubblicato altri otto album. Ma nessuno più di questo merita il titolo di pietra miliare, una fusione dirompente di psichedelia, blues e jazz. Per riscoprire Jim e i Doors, bisogna partire necessariamente da qui.

‘The Collected Works of Jim Morrison’

Fresco di pubblicazione, giusto in concomitanza con l’anniversario della morte, il libro è una monumentale raccolta di scritti, poesie e testi composti da Jim Morrison, alcuni dei quali inediti. È disponibile per ora solo in lingua inglese. Una valida alternativa in italiano è ‘Tempesta elettrica. Poesie e scritti perduti’, edito da Mondadori.

‘Jim Morrison. La biografia a fumetti’ – Frédéric Bertocchini, Jef

Le biografie di Morrison e dei Doors abbondano, ma questa è l’unica che si affida alla forza evocativa del fumetto. Attraverso immagini in bianco e nero di grande impatto, il libro è un omaggio alla vita dell’artista, che prova ad andare oltre la patina della leggenda per raccontare la malinconia e la fragilità dell’uomo.

‘The Doors’ – Oliver Stone

Il film del 1991 ritrae l’epopea incendiaria della band e soprattutto di Jim Morrison, raccontandone il lato oscuro e trasgressivo fatto di sesso, droghe, alcol e fascinazione per la morte. Su tutto spicca la convincente prova di Val Kilmer, capace di calarsi completamente nella pelle del Re Lucertola.

‘When You’re Strange’ – Tom DiCillo

Scritto e diretto da Tom DiCillo, il documentario ha un approccio meno sensazionalistico del film di Oliver Stone (nel quale i membri della band non si sono mai riconosciuti). Segue la parabola dei Doors e del loro leader dal 1965 al 1971, l’anno della morte di Morrison, attraverso un accurato montaggio di filmati d’archivio e personali e di riprese televisive e dei concerti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *