Jaguar Land Rover
Jaguar Land Rover

Jaguar Land Rover sta curando lo sviluppo di una tecnologia head-up display di prossima generazione. Potrebbe proiettare in tempo reale di fronte al guidatore le informazioni relative alla sicurezza. E consentire inoltre ai passeggeri di guardare film 3D in streaming dal proprio sedile, nell’ambito di un futuro autonomo e condiviso.

Jaguar Land Rover e il 3D

Gli ingegneri lavorano su un nuovo potente head-up display 3D. Sarà in grado di proiettare gli avvisi di sicurezza, come cambi di corsia, eventuali pericoli o indicazioni del navigatore, riducendo anche gli effetti della scarsa visibilità in caso di cattivo tempo o insufficiente illuminazione. La realtà aumentata aggiungerebbe la percezione di profondità dell’immagine proiettando il messaggio direttamente sulla strada. Gli studi condotti in Germania dimostrano che l’impiego di display stereoscopici 3D in auto possono migliorare i tempi di reazione- grazie alle istruzioni che compaiono all’improvviso – e la percezione di profondità durante la guida.

Il futuro

In futuro questa tecnologia potrebbe essere impiegata per mettere a disposizione dei passeggeri dei film in 3D. Un sistema in grado di rilevare i movimenti della testa e degli occhi seguirebbe la posizione del passeggero per consentire la visione delle immagini in 3D senza bisogno di schermi singoli o occhiali speciali. In un futuro totalmente autonomo i display 3D offrirebbero agli utilizzatori un’esperienza personalizzata e consentirebbero a coloro che condividono il veicolo di scegliere in modo indipendente l’infotainment preferito. I passeggeri che condividono il viaggio potrebbero usufruire dei media di propria scelta – inclusi dettagli di viaggio, punti di interesse o film – ottimizzati per il proprio posto a bordo.

Dichiarazioni

Valerian Meijering, Human Machine Interface & Head-Up Display Researcher di Jaguar Land Rover, dichiara: “Gli sviluppi della realtà virtuale e aumentata sono sempre più rapidi. Questo consorzio impiega le migliori tecnologie disponibili per aiutarci nello sviluppo di applicazioni adatte al settore automotive. E non lavora solo per la migliore esperienza di viaggio dei nostri clienti. Fa parte del nostro percorso verso la Destinazione Zero. Insieme intendiamo muoverci verso un futuro più sicuro, intuitivo ed intelligente, per tutti.”