Israele
Israele

L’ufficio Nazionale Israeliano del Turismo – IGTO – ha il piacere di condividere le ultime statistiche degli arrivi italiani in Israele. Nel solo mese di maggio 2019 sono infatti giunti in Israele ben 14.000 turisti italiani, il 40% in più degli arrivi di maggio 2018. L’Italia è il 7° mercato mondiale nel turismo verso Israele. Da inizio anno a ora sono 72.800 gli italiani che hanno deciso di scoprirne le bellezze. Confrontando questi dati con quelli dello stesso periodo del 2018, la crescita è stata del 34%. Un risultato straordinario che conferma come l’Italia si annoveri tra i 5 mercati mondiali con il miglior trend di crescita.

Dichiarazioni

“Continua a crescere l’interesse dei viaggiatori italiani verso Israele, attirati sempre di più da bellezze del posto, sport ed eventi oltre che da motivi di natura culturale. Il 2018 è stato un anno molto positivo per il turismo in Israele e l’Italia si è confermata un mercato chiave per la destinazione con 150.600 arrivi, in aumento del 40%. – Lo afferma Avital Kotzer Adari, direttrice dell’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo –. Proprio in questa stagione il calendario di eventi, settore che attira sempre più turisti, incorona Tel Aviv quale regina indiscussa del 2019. Dal 14 al 18 maggio ha ospitato la 64esima edizione dell’Eurovision Song Contest. E’ stata sotto i riflettori non solo per la movida e la vivacità culturale che la caratterizza, ma anche per il respiro internazionale e gli artisti che ha ospitato.

Israele, il Vegan Festival 2019

Si è chiuso il Vegan Festival 2019 nella “la città che non dorme mai”. Già Tel Aviv scalda i motori per ospitare dal 9 al 14 giugno il Gay Pride, noto per essere fra i più spettacolari al mondo. Nell’edizione 2018 ha visto la partecipazione di oltre 250.000 tra locali e turisti. Gli appassionti di Jazz potranno poi ascoltare performance staordinarie assistendo alla seconda edizione del New Orleans Festival di Tel Aviv dal 20 al 22 giugno con artisiti provenienti da tutto il mondo. Avrà luogo sia all’interno del TAM, Tel Aviv Art Museum, sia per tutta la città con concerti gratuiti all’aperto.