Jerry Calà, foto ufficio stampa
Jerry Calà, foto ufficio stampa
Torna a teatro un fuoriclasse della comicità italiana: Jerry Calà che con il suo nuovo entusiasmante show musicale “Non sono Bello…Piaccio!” ripercorre i suoi 40 anni di carriera… una storia che ha scritto alcune pagine del Cinema della commedia all’Italiana. La data del 9 Febbraio è stata aggiunta dalla produzione, insieme alla data del 23 Marzo, in quanto le prime 4 sono andate tutte sold out.
Sia da adolescente come attore di cabaret, musicista e cantante, che come protagonista al cinema, la vita di Jerry Calà è sempre stata accompagnata da bellissime canzoni che hanno fatto da colonna sonora ai suoi spettacoli cominciando dagli albori con il gruppo dei Gatti di Vicolo Miracoli, proseguendo la sua carriera artistica con i film, che hanno rilanciato vecchi successi degli anni ’60 e ’70 e naturalmente degli anni ’80. Chi meglio di lui, allora, per raccontare la musica italiana dagli anni sessanta ai giorni nostri.
Così il geniale Attore attraverso irresistibili racconti di vita vissuta, divertenti gag e canzoni indimenticabili coinvolge il pubblico travolgendolo per due ore di grande divertimento.
Dagli anni della “Verona Beat”, alle canzoni da cabaret del periodo in cui, con i Gatti, si esibiva al Derby Club di Milano sotto l’influenza di Cochi e Renato e i primi successi musicali come “Prova” e “Capitooooo!” e tutte le sue frasi tormentoni entrati a far parte del nostro quotidiano.  Lo show prosegue ancora con un omaggio ai più grandi nomi della musica italiana da Franco Califano ed Enzo Janacci a Little Tony e Lucio Dalla ricordati tra le note di un emozionante amarcord che non manca di ricevere consensi da parte di critica e pubblico sapendo fuggire il ricatto della nostalgia.
Si riparte con il cinema e gli oltre 50 film che vedono Jerry Calà come protagonista raccogliendo nella quasi totalità un grandissimo successo. Da “Sapore di mare” dei Vanzina diventa addirittura il motore del rilancio delle musiche degli anni ’60; un revival che, dall’uscita di quel film, non è mai più finito, tanto che oggi i ragazzi, anche giovanissimi, cantano a memoria canzoni di quarant’anni fa; un vero miracolo così come pure la colonna sonora di “Vacanze di Natale” il primo vero Cine-panettone, che lanciò brani di disco music anni ’80 diventate delle Hit, come “I like Chopin”, e in particolare “Maracaibo” che Jerry, alias Billo, cantava al piano bar e divenuta in seguito uno dei suoi più grandi cavalli di battaglia, come pure “Ancora” di Edoardo de Crescenzo. Jerry Calà, cantandole nei suoi film, è riuscito a rendere queste canzoni un po’ sue e si diverte a riproporle dominando il palcoscenico con le sue abili doti, nello stile dei celebri “One Man Show” americani accompagnato da una big band live ed un maxi schermo alle sue spalle, che trasporta lo spettatore in un viaggio a ritroso nel tempo.
Qual’è il punto di forza dello show? Sicuramente il giusto mix tra musica comicità e coinvolgimento del pubblico che Jerry Calà da abile crooner ed entertainer riesce a mescolare con il suo effervescente umorismo, sempre attuale.
SHARE
Previous articleSan Valentino: What Women Want, si può fare!
Next articleTera Patrick: l’hard sbarca in Italia
Nasce in Calabria, cresce a Milano. Mezzadro del mestiere, si sente più blogger che giornalista. Una vita trascorsa a pane e calciomercato, segue tutti gli sport ma non ne pratica uno, teoria che ha accompagnato i più grandi giornalisti italiani. Che sia la strada giusta? Forse. Per ora si diletta a fare il giornalista. Con che risultati, decidete voi...