brufoli
brufoli

La pelle grassa è un tipo di pelle molto comune caratterizzata da un’aumentata secrezione sebacea, dovuta a una maggiore sensibilità dei recettori maschili localizzati sul follicolo pilo-sebaceo. 

L’ eccesso di sebo, unito alla troppa presenza di cellule “morte” della pelle, porta all’occlusione dei pori e alla successiva formazione di punti neri, punti bianchi e brufoli, che possono essere trattati con i prodotti per i brufoli Normaderm. 

Per molti adolescenti la pelle con acne è un vero problema, ci si chiude in sé stessi, si iniziano a rifiutare inviti, si “stuzzica” la pelle, andando a peggiorare la situazione, a cui si aggiunge l’uso di prodotti make-up a base di oli che occludono i pori e spesso comedogeni.

La pelle grassa può interessare anche persone di età compresa tra i 30 e i 40 anni. Si tratta per l’80% dei casi di ricomparsa di fenomeni dell’adolescenza dovute a stress e ansia, a terapie ormonali o a base di corticosteroidi e ad un’errata alimentazione. Per ridurre l’effetto lucido che si concentra sulla zona T del viso, tra fronte naso e mento occorre detergerla e idratarla con prodotti specifici.

Ricordandosi sempre che anche la pelle grassa ha bisogno di idratazione! Anzi meno sarà idratata e più produrrà sebo in eccesso.

Come opacizzare la pelle grassa

Per evitare inestetismi quali punti neri e pori dilatati, occorre capire come opacizzare la pelle del viso. La prima cosa dunque è fare un esame accurato della propria pelle.

Dal momento che il sebo tende a trattenere sporco e microbi all’interno dei pori, è importante detergere la pelle mattina e sera, scegliendo prodotti efficaci e delicati con ingredienti attivi studiati in maniera specifica per questa problematica.

Per detergere a fondo e delicatamente, può essere utilizzato un gel detergente purificante, arricchito da minerali come zinco e rame più estratto probiotico , che pulisce la pelle senza seccarla, seguito da un tonico astringente, che conterrà acido salicilico e acido glicolico dall’azione esfoliante, acqua termale che rigenera e fortifica la cute e restringe i pori, donando già dalla prima applicazione una pelle meno grassa e pulita. 

In aggiunta può essere utilizzato uno spray opacizzante. Che aiuta ad assorbire il sebo in eccesso e che può essere spruzzato in qualsiasi momento della giornata e anche sopra il make-up.

Immancabile una crema idratante h24, dalla texture ultra-leggera che regoli il sebo e riduca la visibilità dei pori. E per quel brufolo spuntato all’improvviso, una puntina di crema anti-brufoli al 10% di zolfo.

L’ alimentazione che purifica il viso

La bellezza della pelle inizia anche con una corretta alimentazione. Alimenti antiossidanti come pomodori, fragole, melone, albicocche e uva aiutano le cellule a rigenerarsi.

Per contrastare la degenerazione dei tessuti via libera ai flavonoidi contenuti in alimenti come fagioli, cavolini di Bruxelles, soia e olive. I cibi ricchi di fibre inoltre aiutano l’intestino a funzionare correttamente. E a smaltire le impurità, quindi bere 2 litri di acqua al giorno aiuta l’organismo a rimanere idratato. Perché un corpo in forma e idratato si rispecchia in una bella pelle.