hyundai-delivery-xcient-fuel-cell-trucks
hyundai-delivery-xcient-fuel-cell-trucks

Hyundai ha consegnato in Europa, in Svizzera, le prime sette unità, su 50, di XCIENT Fuel Cell. Si tratta del primo camion elettrico a idrogeno prodotto in serie al mondo. Inoltre, la consegna di XCIENT Fuel Cell ai primi clienti svizzeri segna l’ingresso ufficiale di Hyundai nel mercato europeo. Evento che rappresenta un primo passo verso l’espansione nei mercati del Nord America e della Cina.

Dopo l’Europa si punta a Nord America e Cina

“La consegna di XCIENT Fuel Cell apre un nuovo capitolo non solo per la spinta di Hyundai nei confronti dell’idrogeno. Ma anche per il suo uso come fonte di energia pulita da parte della comunità globale”. Queste le prime parole di In Cheol Lee, Executive Vice President e Head of Commercial Vehicle Division di Hyundai Motor. “La consegna in Svizzera – prosegue – è solo l’inizio, in quanto apre la porta a infinite possibilità per la mobilità pulita. Con il lancio dei primi XCIENT Fuel Cell in Europa, annunciamo il nostro piano di espansione anche in Nord America e in Cina”.

Entro il 2021 si raggiungeranno le 2.000 unità

La capacità di produzione di XCIENT Fuel Cell raggiungerà le 2.000 unità all’anno entro il 2021 per spingerne l’espansione in Europa, negli Stati Uniti e in Cina. L’incremento della capacità produttiva sarà supportato da un investimento di 1,3 miliardi di dollari. Somma da aggiungere ai 6,4 miliardi per la creazione di un ecosistema a supporto di una società a idrogeno.

Il mercato cinese

Hyundai sta, inoltre, lavorando con numerosi interlocutori in Cina. L’obiettivo è portare entro il 2030 un milione di veicoli a idrogeno sulle strade del Paese creando un enorme potenziale. In un primo momento, il brand si concentrerà sui quattro principali hub per l’idrogeno della Cina. Si tratta di Jin-jin-ji, il Delta del fiume Yangtze, la provincia del Guangdong e la provincia del Sichuan. Nel mentre, sono allo studio da parte di Hyundai iniziative cooperative come joint venture con i partner locali. Sempre in merito alla Cina, è doveroso sottolineare che è in programma il lancio di tre camion elettrici a idrogeno. Ovvero, un autocarro medio nel 2022, un mezzo pesante entro 2 anni e a seguire un altro camion progettato per il mercato cinese. Con questi modelli Hyundai punta a raggiungere entro il 2030 un volume di vendite annuali aggregate di 27.000 unità.