Helbiz
Helbiz

Helbiz, si è aggiudicata la licenza per 12 mesi del District Department of Transportation (DDOT) per operare come gestore di un servizio di e-bike freefloating a Washington D.C. Dopo la licenza ottenuta solo due giorni fa a Milano che ha una durata di 18 mesi la società è stata selezionata fra una moltitudine di candidati. Per l’attenzione finora dimostrata ai temi della sicurezza e dello sviluppo responsabile. Nonché per il suo approccio innovativo in termini di tecnologia e investimenti sulla formazione e la crescita del proprio staff. L’azienda porterà in strada la sua flotta di quasi 2.000 biciclette elettriche a Washington D.C. a partire dal 1° gennaio 2020. A Milano l’avvio dell’operatività della flotta di 750 monopattini è atteso per la prossima settimana. Non appena saranno concluse le verifiche sui mezzi da parte delle autorità competenti.

Dichiarazioni

“Helbiz è onorata di essere stata selezionata da queste due città. Hanno una strategia precisa dell’impatto della mobilità sulla qualità della vita dei propri cittadini”. Lo ha dichiarato Salvatore Palella, fondatore e CEO della società. “Portare i nostri servizi di micromobilità sostenibile a Milano e Washington D.C. ci permette di lavorare al fianco di amministrazioni che hanno una visione integrata di mobilità. Saremo in grado non solo di portare un servizio con i nostri monopattini e le e-bike. Ma di fare ricerca e innovazione di nuove soluzioni. Di integrare il nostro know how con altre piattaforme di trasporto pubblico. Il trasferimento di esperienze internazionali fa parte della nostra missione. Sono convinto che questo possa avvenire anche a livello istituzionale. Mi auguro di poter organizzare presto un incontro bilaterale tra il Sindaco di Washington D.C., Muriel Bowser, il Direttore del Dipartimento Distrettuale dei Trasporti, Jeff Marootian, e il Sindaco Giuseppe Sala e l’Assessore a Mobilità e Lavori pubblici Marco Granelli della città di Milano”.

Washington D.C.

In qualità di nuovo membro della comunità di Washington D.C., Helbiz si impegnerà a supportare la crescita dell’economia locale come fa per ogni apertura di una nuova città in cui opera. L’azienda offrirà opportunità di carriera per tutti i migliori talenti locali interessati a lavorare nel settore della micromobilità. Aprirà un ufficio e un magazzino in città per gestire le operazioni su strada, la ricarica dei mezzi, la manutenzione e l’assistenza in modo diretto e immediato. Grazie ad un team a tempo pieno. Helbiz, inoltre, negli Stati Uniti come qui da noi, prevedrà attività dedicate ad accrescere il coinvolgimento della cittadinanza su tutte le tematiche riguardanti la guida sicura di questi nuovi mezzi elettrici.

Il punto

Il debutto del servizio di e-bike a Washington D.C. si inserisce in un contesto di crescente bisogno di servizi di mobilità sostenibile all’interno delle città più importanti del mondo. Dopo aver portato i suoi monopattini elettrici a Miami e le prime e-bike a Roma – le novità più recenti – Helbiz ha scelto di candidarsi a Washington. Questo per rispondere alle richieste del sindaco Bowser e del DDOT di aiutare il comune a sviluppare servizi innovativi e sicuri per i cittadini.

Tariffe

Novità anche per quanto riguarda le tariffe. Per i cittadini a basso reddito di Washington D.C., Helbiz offrirà un programma di accesso speciale. Corse gratuite illimitate fino a 30 minuti a tutti i residenti del distretto con un reddito pari o inferiore al 200% delle linee guida federali sulla povertà. Mentre a Milano, il servizio tanto amato nei suoi primi mesi di sperimentazione dello scorso anno sarà disponibile ad un pezzo più basso. Non ci sarà più il costo allo sblocco.