Skyline di Milano

Più sicurezza per i lavoratori che guidano un’autovettura aziendale. O anche personale, per motivi di lavoro. È questo l’obiettivo principale della delibera, approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alla Sicurezza, Polizia locale e Immigrazione, Riccardo De Corato. Dà il via libera allo schema di accordo tra Regione Lombardia, Inail e Automobile Club di Milano per attuare il progetto ‘Guidare chi guida’.

Guidare chi guida, il progetto

Tra gli obiettivi del progetto ‘Guidare chi guida’ rientrano la diffusione, in forma chiara, della conoscenza della realtà dell’infortunistica stradale. Nonché dei rischi collegati alla guida dell’auto. Inoltre, si farà opera di promozione sulla manutenzione dell’auto, delle misure per una corretta manutenzione dell’autovettura e dell’adozione di accorgimenti particolari per guidare, in sicurezza, con neve, ghiaccio, nebbia e pioggia battente. Il tutto senza dimenticare il rispetto delle norme del Codice della Strada. Per evitare conseguenze economiche e penali, e l’attenzione all’efficienza fisica del guidatore, evitando assunzione di droghe e abuso di alcolici. Nonché facendo attenzione a stanchezza e a particolari patologie che possono condizionare la guida di un veicolo.

Dichiarazioni

“Regione Lombardia – ricorda l’assessore De Corato – è attenta alla sicurezza stradale e alla prevenzione dei danni, fisici e anche economici, derivanti dall’incidentalità stradale. Ho, recentemente, auspicato, l’aumento di presìdi della Polstrada a sostegno delle azioni delle Polizie locali”.

Numeri

Il progetto, del costo complessivo di 118.740 euro è finanziato per 60.000 da Regione Lombardia (risorse economiche), per 10.020 da Aci Milano (prestazione di servizi) e per 48.720 da Inail (in forma economica e di risorse umane). Lo sviluppo del progetto, che si rivolge ai rappresentanti della sicurezza di enti e aziende, nonché ai loro medici, avrà la durata di 1 anno a partire dalla firma dell’accordo. All’interno del progetto si prevedono, nel 2022, l’organizzazione di una campagna informativa e formativa, articolata in 28 incontri, per fornire documentazione utile e adeguata, nonché la realizzazione di un vademecum sulle tematiche della guida in sicurezza. Nel 2021 è prevista l’elaborazione di un Manuale/Guida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *