GoDaddy
GoDaddy

GoDaddy, la piattaforma cloud più grande del mondo dedicata ad aziende indipendenti di piccole dimensioni, è soprattutto il registrar di nomi di dominio più grande del mondo. Per creare un proprio sito bisogna infatti partire proprio da qui. Ecco, passo per passo, come si fa.

Che cos’è un nome di dominio

Prima di tutto però chiariamo che cos’è un nome di dominio, conosciuto anche come DNS (domain name system). A ciascun computer viene assegnato un indirizzo IP, così come avviene per i numeri civici assegnati ai palazzi. Per semplificare la memorizzazione, a ciascun indirizzo IP viene assegnato un nome di dominio, più facile da ricordare, che il browser usa per mostrare il sito web associato a tale indirizzo.

Come scegliere un nome di dominio

Quella del nome del dominio non è una scelta che va presa alla leggera. Si tratta della tua identità sul web. Per questo bisogna seguire alcune semplici regole. Bisogna prima di tutto assicurarsi che sia facile da scrivere. Meglio sceglierlo corto o composto da poche parole, in particolare le keyword. E’ importante che itendifichi la tua area di riferimento. E’ una buona idea evitare numeri e trattini. Il nome deve essere facile da ricordare, va ricercato personalmente e avere anche un’estensione appropriata tra tutte quelle disponibili (it, com ecc…). Bisogna quindi proteggere e costruire il proprio brand, agendo velocemente.

Controllo disponibilità su GoDaddy

GoDaddy viene in aiuto di chi vuole controllare la disponibilità di un nome di dominio. Nella homepage, nel campo Ricerca nome di dominio, basta inserire il nome di dominio che desideri registrare, quindi selezionare l’estensione dall’elenco. Se è già registrato, vengono fornite alternative disponibili. In caso contrario, o dopo questo passaggio, basta seguire le istruzioni per completare la procedura di checkout e completare l’acquisto. Non si viene comunque mai lasciati soli: l’assistenza GoDaddy risolve tutti i problemi, con un supporto telefonico fornito da agenti italiani. Si possono richiedere informazioni e aiuto anche sui canali social (Facebook, Twitter).

Articolo sponsorizzato