#FORUMAutoMotive, il movimento di opinione sui temi legati alla mobilità a motore promosso dal giornalista Pierluigi Bonora, ha organizzato delle nuove tavole rotonde. Sono andate in scena n modalità digitale a causa delle restrizioni generate dalla pandemia.

FORUMAutoMotive, temi

“Manca sempre un approccio globale alle tematiche della mobilità. Gli incentivi messi in campo dal Governo hanno dato ossigeno alla filiera nel periodo in cui sono entrati in vigore, ma oggi non bastano. Gli ordini e le trattative di acquisto sono nuovamente in forte calo. Il settore necessita di misure strutturali e non demagogiche di sostegno al mercato dell’auto e dei veicoli commerciali che riescano a guidare nel medio periodo la transizione verso un parco veicoli più green e più sicuro. Per farlo si dovrà, anche grazie ai fondi del Recovery Fund e del Next Generation, mettere mano a un Piano Nazionale Strategico per la Mobilità che sostenga infrastrutture e acquisti di tutti i veicoli di ultima generazione, senza approcci demagogici e nella piena libertà di scelta da parte del consumatore”.

Le parole di Raffaella Paita

In apertura di evento è intervenuto la Presidente della Commissione Trasporti della Camera, Raffaella Paita, che, sollecitata da Bonora, ha sostenuto “che la politica sta lavorando affinché si avvii un serio rinnovo del parco circolante nazionale, per il quale non si può fare a meno di incentivi che rispondano alle esigenze ambientali. Bisogna avviare un’operazione di sistema con incentivi forti sul nuovo”.

Autotrasporto al palo

Questo il tema della prima delle tre tavole rotonde. Il promotore di #FORUMAutoMotive, Pierluigi Bonora e Giuseppe Guzzardi – Direttore di “Vie & Trasporti”, hanno moderato gli interventi dei rappresentanti di aziende e associazioni di categoria del mondo dei truck, un settore strategico, troppo spesso dimenticato. Bonora ha evidenziato come “l’autotrasporto avrà un ruolo importante nei prossimi mesi, ma dovrà fare anche i conti con un continuo aumento di investimenti richiesti alle aziende, nonostante la crisi”. Gli ha fatto eco Giuseppe Guzzardi, per il quale si prospetta oggi la più grande sfida della storia per i settori el trasporto e della logistica: “Movimentare 10 miliardi di fialette di vaccino a temperatura controllata, forse a -80°. Protagonisti saranno il camion e il suo autista”.

Concessionari

Il promotore di #FORUMAutoMotive Pierluigi Bonora ha introdotto i lavori anche della seconda tavola rotonda. Ha evidenziato polemicamente come “le istituzioni non ascoltino gli allarmi. Oggi si dice che l’auto inquina, ma non si fa nulla di concreto se non alimentare odio per alcune tecnologie e cercare di imporre scelte di acquisto agli automobilisti”. Sulla stessa linea d’onda anche l’altro moderatore, il giornalista Maurizio Toma: “Non ci si fa carico delle sorti del mondo automotive in modo serio e circostanziato. Non lo fa il Governo, ma nemmeno l’opposizione. Gli incentivi hanno forse creato confusione e indecisione nei clienti”.

Incentivi

Ad aprire il confronto tra istituzioni e filiera dell’auto della terza tavola rotonda è stato invece l’intervento dell’On. Gianluca Benamati, Vice Presidente della Commissione Attività produttive della Camera, sollecitato da Bonora: “Gli incentivi hanno dato un buon risultato sul fronte delle vendite e della riduzione delle emissioni medie. E’ stato un errore non rifinanziare nel DL Agosto le fasce che li hanno già esauriti. Dobbiamo accompagnare l’attuale sistema verso le nuove alimentazioni. Con i fondi europei di Next Generation partirà un piano generale per l’automobile”.