#FORUMAutoMotive 2019
#FORUMAutoMotive 2019

La passione per le quattro, due e più ruote sarà come da tradizione al centro della prossima edizione di #FORUMAutoMotive, il serbatoio di idee e centrale di dibattiti sui temi della mobilità a motore, in programma a Milano il 18 marzo (Enterprise Hotel in Corso Sempione, 91, dalle ore 9, evento riconosciuto come formativo dall’Ordine dei giornalisti). A rendere tangibile questa passione, contribuirà la presenza di due esemplari storici di moto targate anni ’20-’30 e la nuovissima Vespa Elettrica, sul mercato dalla fine del 2018, che ci proietta verso le sfide presenti e future della mobilità.

#FORUMAutoMotive 2019, il passato

A ricordare i fasti dell’industria italiana delle due ruote saranno due splendidi esemplari in esposizione per gentile concessione del Museo Nicolis di Villafranca (Verona), partner ormai abituale di #FORUMAutoMotive e Museum of the Year (riconoscimento internazionale vinto a The Historic Motoring Awards). La “Bianchi Freccia d’Oro” del 1933 e la Garanzini “Lusso 6HP” del 1925. Elegantissima nella sua livrea con fregi oro e azzurri, la “Freccia d’Oro”, oggi accuratamente restaurata, negli anni Trenta è balzata alla ribalta delle cronache. Benito Mussolini vi si fece fotografare in sella.

Il presente

Con un occhio, incantato, al passato, ma senza perdere di vista il presente e futuro della mobilità. Ospite d’eccezione, in esposizione a #FORUMAutoMotive sarà la Vespa Elettrica. L’icona contemporanea della tecnologia italiana nel mondo è sinonimo di connettività avanzata e silenziosità, personalizzazione e accessibilità, rispetto dell’ambiente e unicità di stile. Valori da sempre appartenuti a Vespa e che oggi, in Vespa Elettrica trovano ancora una volta totale realizzazione, confermando Vespa, all’interno del mondo Piaggio, come brand da sempre avanti nel tempo rispetto al proprio mercato. Con una autonomia massima fino a 100 km e un tempo per la ricarica completa di 4 ore, Vespa Elettrica è in grado di garantire una guida facile, agile e piacevole nei percorsi cittadini, nel più assoluto silenzio e senza vibrazioni. Contribuisce a rendere le città meno caotiche e più vivibili. Contrasta infine l’inquinamento, sia dal punto di vista delle emissioni sia da quello acustico.