Gran Premio Heineken di Formula 1 a Monza 2017
Gran Premio Heineken di Formula 1 a Monza 2017

Il weekend del 2 e 3 settembre è stato quello dedicato ai motori, quelli ruggenti. Spazio e platea per il Gran Premio di Formula 1 di Monza, quello che viene comunemente definito il Gran Premio d’Italia. Che, quest’anno, ha avuto un title sponsor d’eccezione: Heineken.

Monza, un mondo dedicato alla Formula 1

E che da sempre Monza sia uno spazio dedicato al mondo della Formula 1 è cosa risaputa. Il circuito brianzolo è uno dei più antichi e famosi dell’intero mondo d’élite delle corse automobilistiche e vincere qui vuol dire essere un campione. Respirare l’aria e l’atmosfera di chi sa conquistare le vette mondiali. Non sarà un caso se, anche quest’anno, alla fine si sono registrate quasi 140.000 presenze. Segno che Monza piace. Segno che gli italiani sono un popolo di romantici.

Un coro per il rosso Ferrari

Grazie soprattutto alla Ferrari, che sogna e fa sognare. Sogna perché mai come quest’anno riesce ad essere competitiva nei confronti della Mercedes. Dopo anni dove è stata spettatrice del dominio Red Bull prima e delle stelle d’argento poi. Fa sognare perché vedere trionfare il Cavallino Rampante a Monza è l’apoteosi per un amante della Formula 1. Ma, a dire il vero, vivere un Gran Premio non significa godersi la gara e basta. Anzi: l’autodromo vive sin dalla giornata di giovedì.

Un autodromo che vive a 360 gradi

E quest’anno ho avuto il piacere di poter vivere tutte le emozioni di questo mondo grazie ad Heineken. Che, nella sua veste di title sponsor, ha ospitato il sottoscritto e altri colleghi da giovedì a domenica. Eventi, pranzi, spazi ampi dove poter vivere le vere emozioni e molto altro. Potete rivivere tutto sui social network tramite l’hashtag #morethanarace. Finanche ad una vera e propria piscina olimpionica, costruita proprio dentro l’autodromo a due passi dalla pista che ha visto tionfare Lewis Hamilton. La corsa, esatto: il core business di un mondo che, attorno a sé, offre però molto di più.

Camminando per la Pit Lane a Monza/ walking through #ItalianGP Pit Lane #morethenarace

Un post condiviso da Luca Talotta (@lucatalotta) in data:

L’esperienza con Heineken

Si è partiti giovedì pomeriggio, con la gara di go-kart tra ex calciatori e piloti di Formula 1. Inutile dire che questi ultimi hanno trionfato, ma lo spettacolo e le risate ci sono state. Il tutto condito da ampi sorsi di birra: ma solo per gli astanti, non per chi era in pista. Venerdì, poi, spazio alle prove libere ma anche ad eventi molto particolari: e dunque ecco sfrecciare nel Club Paddock due leggende come Jackie Stewart e David Coulthard, che assieme a Karembeu, Dida, Salgado, Toldo e molti altri hanno animato il mondo Formula 1. Le prove libere del sabato, contraddistinte da una pioggia che non ha placato però l’animo dei curiosi, sono state condite dall’inaugurazione della già citata piscina olimpionica. Divenuta, domenica, il posto migliore dove poter assistere alla gara vera e propria. Anche se, si sa, il piacere di un evento sportivo è quello di poterlo seguire sul posto. Urlando, lanciando grida d’incitamento verso il proprio pilota favorito e la macchina favorita. Che a Monza, quasi sempre, fa rima con Ferrari.