Lo stand di Ford al Salone di Ginevra è stato uno dei più interessanti dal punto di vista dell’approccio con il quale si è posto nei confronti del pubblico. Uno stand dove, ovviamente, a farla da padrona sono state le parole sportività e performance, con le Mustang in testa. Ma non solo. Perché l’azienda dell’Ovale BLu ha presentato anche la nuova Ford Fiesta ST e ha anticipato l’arrivo anche della versione Vignale.

Domenico Chianese e la filosofia di Ford

A fare gli onori di casa Domenico Chianese, Presidente e Amministratore Delegato di Ford Italia: “E’ uno stand dove la sportività e la performance la fanno da padrona – le sue parole d’esordio – dietro di me abbiamo la nuova Fiesta ST, che è l’unica che a novembre non avevamo presentato al nostro “Go further”; quindi è un anteprima mondiale, con un motore nuovo, un 1.500 tre cilindri da 200 cavalli che offre quindi performance assolute ma anche emissioni da 114 grammi di CO2 per km grazie alla tecnologia che blocca il terzo cilindro; quindi è sì un’immagine sportiva, ma le nostre vetture svariano dalla più elegante alla più aggressiva”.

Salone di Ginevra, attenzione ai consumi

La nuova Ford Fiesta ST, le Mustang, la versione Vignale. Tutte vetture che fanno della potenza e delle performance il loro punto di forza. Ed è proprio qui che l’Ovale Blu ha lavorato, creando una serie di vetture uniche, iconiche e facilmente riconoscibili: “La gamma ST Line – ha concluso Domenico Chianese – vuole mantenere il carattere Ford ma aumentando le performance; e stando sempre attenti alle emissioni e al consumo”.