Fondazione Silvio Tronchetti Provera
Foto: Wikimeida Commons - Autore: Carlo Dell'Orto)

La Fondazione Tronchetti Provera opera ormai da tempo per premiare la ricerca nei settori dell’economia, scienze, tecnologie, management e digital economy. Il tutto sempre con una particolare attenzione alle giovani generazioni. Nasce proprio con questo obiettivo il premio che è stato conferito agli studenti più meritevoli del corso di Laurea Magistrale in Data Science dell’Università degli Studi di Milano Bicocca. A giovani prescelti sono stati consegnati dodici assegni di studio. Condizione richiesta era quella di avere conseguito il titolo di laurea entro marzo 2020 tra coloro che si erano iscritti al primo anno nell’anno accademico 2017/2018.

Fondazione Silvio Tronchetti Provera: la collaborazione con l’Università Bicocca

La Fondazione Silvio Tronchetti Provera ha contribuito attivamente nella definizione dei contenuti della Cattedra fin dal 2017, anno della sua nascita. Importante poi è il ruolo svolto in tutti questi anni per rendere sempre più stretti i contatti tra l’Università e il mondo aziendale. C’è la convinzione, infatti, di quanto sia importante la preparazione teorica, ma lo è altrettanto uno sguardo rivolto al futuro. Solo in questo modo i ragazzi non si garanno trovare impreparati quando avranno portato a compimento il loro percorso da studenti.

Non è un caso che il supporto si sia concentrato in modo particolare sul corso di laurea in Data Science. Qui, infatti, la Fondazione ha voluto dare un suo contributo tangibile alla trasformazione digitale, aspetto dal quale non possono ormai più sottrarsi tutte le imprese. Ma anzi, si tratta di un’opportunità da sfruttare per portare avanti un progetto di crescita e sviluppo.

Un processo di questo tipo può poi rivelarsi fondamentale nella nascita di nuovi ruoli organizzativi. Si avverte inoltre sempre di più il bisogno di una nuova cultura imprenditoriale e di modelli agili e aperti. Un modo di agire indispensabile per rispondere prontamente alle esigenze attuali della società.

Il significato del riconoscimento

A sottolinerare quanto la Fondazione creda nella valorizzazione dei giovani che scelgono di intraprendere un corso di laurea così strategico è Marco Tronchetti Provera. “La Scienza dei Dati sta assumendo un’importanza sempre più rilevante per il mercato del lavoro con i giovani si confrontano già oggi. Per questo motivo abbiamo deciso di sostenere la nuova Laurea
Magistrale in Data Science e di incoraggiare gli studenti che si sono maggiormente distinti anche attraverso gli assegni di studio attribuiti oggi
” – ha detto l’imprenditore, presidente della Fondazione.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche la la Rettrice dell’Università degli
Studi Milano Bicocca, Giovanna Iannantuoni. “L’Università di Milano-Bicocca ha fortemente voluto introdurre un corso di studi magistrale in Data Science. Si punta così ad offrire agli studenti un percorso all’avanguardia di formazione interdisciplinare. I laureati riusciranno così a ottenere competenze e professionalità sempre più richieste e spendibili nel mercato del lavoro. Il riconoscimento della Fondazione Tronchetti Provera agli specialisti dei dati rafforza il prezioso rapporto tra Università e imprese. Questo consente inoltre di promuovere la digitalizzazione, che rappresenta il futuro del nostro Paese”.

La commissione che ha giudicato i ragazzi è stata costituita ad hoc. A farne parte i professori Carlo Batini, Andrea Maurino e Gabriella Pasi dell’Università di Milano Bicocca. A loro si sono aggiunti Giada Tronchetti Provera e Lucio Pinto, rispettivamente vicepresidente e direttore della Fondazione Silvio Tronchetti Provera.