Fondazione Gino Macaluso
Fondazione Gino Macaluso

Durante il Rallylegend, andato in scena a San Marino dall’1 al 4 ottobre, è di fatto stata sancita la partnership tra la Fondazione Gino Macaluso per l’Auto Storica e Sparco, azienda leader per l’equipaggiamento racing.

Fondazione Gino Macaluso e Sparco

La collaborazione tra le due realtà, le cui radici affondano entrambe nell’età d’oro del motorsport, nasce allo scopo di accrescere la cultura legata alle auto storiche e alle competizioni automobilistiche. Prosegue così il percorso della Fondazione. E’ teso a dare seguito al progetto di Gino Macaluso, ex pilota di rally e imprenditore. Il suo sogno era di valorizzare l’automobile come oggetto di culto, capace di coniugare innovazione tecnologica e cultura umanistica.

Lancia Delta S4

La Fondazione ha messo disposizione di Sparco una vetture iconica come la Lancia Delta S4 caratterizzata dalla celebre livrea Martini Racing. Fa parte di un nucleo di Lancia Martini d’eccezione, guidate dai più grandi campioni degli anni Ottanta e Novanta (da Biasion a Kankkunen, da Alen a Bettega), appartenenti alla collezione della Fondazione Macaluso, tra le più importanti al mondo ed unica nel suo genere per il palmares delle vetture, il prestigio e l’originalità dei suoi modelli. Il cuore della collezione è costituito dalle automobili sportive da rally, da pista e vetture gran turismo. Raccontano un’epoca che, a partire dagli anni ‘60, ha segnato la storia dello sport e dello stile automobilistico.

Dichiarazioni

“Unirci a Sparco, sinonimo di velocità e icona del motorsport, è per la nostra fondazione, che nasce dal progetto di Gino Macaluso di rappresentare la storia dei rally raccogliendo le vetture vincenti, un connubio di stile e italianità. La partnership con Sparco, azienda che ha contribuito in maniera decisiva a scrivere la storia del racing, è un passo importante di un percorso. Partendo da Torino, ci porterà a delineare una nuova geografia culturale dei motori”. Così ha commentato Monica Mailander Macaluso, Presidente della Fondazione Gino Macaluso per l’Auto Storica.