FlixBus
FlixBus

Ripartono le tratte internazionali di FlixBus da Milano. Sono infatti 130 le destinazioni nuovamente raggiungibili dal capoluogo e in particolare sono tornati attivi i collegamenti con 35 città estere.

Il network FlixBus

FlixBus mira così ad aumentare la capillarità del network, perseguendo un duplice obiettivo. Offrire un’alternativa di mobilità per tutte le tasche sulle principali direttrici e garantire, al contempo, un servizio efficiente a chi risiede in aree penalizzate da una scarsa penetrazione ferroviaria. Ma le prospettive sono incerte. Ad oggi il settore rimane escluso dalla strategia di rilancio per i trasporti delineata dal Governo nell’ambito del DL Rilancio.

Dichiarazioni

“In questi giorni stiamo ricevendo diverse richieste da parte di moltissimi comuni per riprendere, aumentare o attivare ex novo collegamenti e tratte. Soprattutto da quelle regioni dove gli altri mezzi di trasporto non arrivano. Vorremmo rispondere positivamente a tutti, ma seguendo quotidianamente le attività, senza la possibilità di pianificazione non possiamo nasconderci che la ripresa dei servizi sarà lenta e incerta. Abbiamo obblighi per il distanziamento a bordo e nessun aiuto economico, di fatto ci stanno chiedendo di operare in perdita. Ma per quanto può durare?”. Queste le parole di Andrea Incondi, Managing Director di FlixBus Italia.

Milano

Milano rappresenta da sempre l’hub italiano di FlixBus per eccellenza. E’ la prima città del Paese per numero di collegamenti e mete raggiungibili. Il capoluogo lombardo è stato sin dall’inizio anche un nodo strategico di interconnessione per molte delle rotte internazionali in transito dall’Italia, fungendo da porta sull’Europa per migliaia di turisti, studenti Erasmus ed expat italiani.

Tratte

In linea con questo ruolo di crocevia per l’estero, da domani, giovedì 2 luglio, Milano tornerà collegata con 35 destinazioni all’estero. Tra queste, si possono citare Parigi, Marsiglia, Lione e Nizza in Francia, Barcellona in Spagna, Lugano, Zurigo e Ginevra in Svizzera, Innsbruck in Austria, Berlino, Monaco e Francoforte in Germania, Lubiana in Slovenia e Budapest in Ungheria.

Sicurezza

Tra le misure di sicurezza implementate da FlixBus, elencate in dettaglio nella sezione dedicata sul sito, l’accurata pulizia e disinfezione dei mezzi, sanificati al termine di ogni corsa e sottoposti a sanificazione aggiuntiva nelle maggiori stazioni, l’imbarco previsto esclusivamente dall’entrata posteriore, il check-in touch-less e la presenza di un dispenser con gel disinfettante per l’intera durata del viaggio. A tali misure si aggiunge la garanzia della distanza minima anche nelle fasi di imbarco e di sbarco, e l’obbligo di indossare la mascherina prima, durante e alla fine del viaggio.

Info utili

I passeggeri di FlixBus che acquistano il proprio viaggio sul sito o tramite l’app FlixBus gratuita saranno informati delle misure di sicurezza all’interno della conferma di prenotazione, illustrate anche dagli autisti FlixBus a bordo. L’applicazione di misure di sicurezza più stringenti della media e la collaborazione continuativa con le istituzioni e le autorità sanitarie costituiscono per FlixBus prerequisiti fondamentali nella fase di rilancio, nell’ottica di garantire ai passeggeri un’esperienza quanto più piacevole possibile.