Filippo Raciti

Ricorrono oggi i dieci anni dalla scomparsa di Filippo Raciti, l’ispettore di polizia ucciso mentre era in servizio durante il derby Catania-Palermo. Non mancano le iniziative per onorarne la memoria.

Filippo Raciti: chi era

Il nome di Filippo Raciti è entrato tristemente nelle pagine di cronaca dieci anni fa. Il 2 febbraio 2017, infatti, allo stadio Massimino si sarebbe dovuto giocare il derby Catania-Palermo, ma la partita non è mai iniziata. Poco prima del fischio d’inizio, però, l’uomo, un ispettore di polizia, viene ucciso in seguito a una battaglia tra ultras. Il bollettino parla anche di un centinaio di feriti.

A piangerlo sono la moglie Marisa e due figli ancora minorenni.

La data della morte di Raciti ha rappresentato la svolta per l’introduzione delle nuove normative in materia di violenza degli stadi. Da allora, infatti, sono state elaborate misure specifiche e sanzioni nei confronti di chi si dovesse rendere responsabile di azioni violente all’interno degli impianti sportivi.

Tra questi c’è ad esempio il “Daspo preventivo” che vieta gli stadi ai facinorosi. Importante anche l’introduzione del giudizio direttissimo allargato anche a chi va alla partita in possesso di razzi e materiale pirotecnico. Viene inoltre data la possibilità alle forze dell’ordine di arrestare in flagranza di reato differita di 48 ore chi in occasione di manifestazioni sportive sia stato individuato, attraverso video e foto, come autore di reati contro persone o cose.

Filippo Raciti: la cerimonia allo stadio

Anche in occasione del decennale, come accaduto negli anni passati, la città di Catania ricorderà Filippo Raciti. L’appuntamento è fissato per le ore 10 presso lo stadio Massimino. Qui si ritroveranno il questore della città, i familiari e le massime autorità civili e militari. Sarà l’occasione per deporre una corona di alloro   presso il monumento posto nello spiazzo della tribuna vip dell’impianto.

E’ confermata la presenza alla cerimonia del X Reparto Mobile di Catania, che lo scorso anno aveva consegnato alla vedova il caso e la divisa indossati durante il tragico agguato.

Alle 10.30 è prevista una messa di suffragio presso la Chiesa di San Michele ai Minoriti.

Filippo Raciti: la programmazione speciale di Premium Sport

La redazione di Premium Sport ha deciso di onorare al meglio il decennale dalla scomparsa di Filippo Raciti. Su Premium Sport e Premium Sport HD  (canali 370 e 380 della piattaforma) andrà infatti in onda lo speciale “Raciti – 10 anni dopo”. L’appuntamento è previsto alle 12 e alle 21 per venire incontro alle esigenze di tutti gli abbonati.

Sarà l’occasione per ascoltare la testimonianza della moglie Marisa, che farà conoscere ai telespettatori il marito sul piano privato. Non mancherà inoltre la rievocazione dei tragici scontri avvenuti allo stadio di Catania. Si concluderà poi con alcune riflessioni su come sia cambiato il calcio in questi dieci anni.

Previste inoltre interviste al collega ispettore Rosario Stimolo, in servizio con l’ispettore la notte dell’incidente. Anche l’allora presidente del CONi Gianni Petrucci e l’attuale presidente della FIGC Carlo Tavecchio hanno voluto lasciare una loto testimonianza personale.

Una volta concluso, lo speciale sarà caricato, e quindi visualizzabile in qualsiasi momento, su Premium Play.