Giornata mondiale delle telecomunicazioni e della società dell’informazione

In Italia ormai si parla tantissimo di fatturazione elettronica. In tanti però non ne sanno ancora abbastanza, pur avendone bisogno per motivi di lavoro e magari non solo. Cerchiamo allora di capirne di più.

Che cos’è la fatturazione elettronica

La fatturazione elettronica è il processo con cui si gestisce emissione, invio, tenuta e conservazione digitale del documento. Tale processo si ispira sostanzialmente a tre principi portanti: dematerializzazione (esclude il formato cartaceo), integrazione e collaborazione nella relazione cliente-fornitore. È stata introdotta con la legge finanziaria 2008, nell’ambito delle linee di azione dell’Unione europea («i2010») che incoraggia gli Stati membri a dotarsi di un adeguato quadro normativo, organizzativo e tecnologico per gestire in forma elettronica l’intero ciclo degli acquisti.

Come funziona

Consiste in un documento elettronico prodotto in formato XML, secondo gli standard tecnici definiti da Sogei, il cui contenuto deve essere nel tempo immutabile e non alterabile. Per esserlo deve poter attestare la data di emissione, l’autenticità della provenienza e l’integrità del contenuto. E’ la sola tipologia di fattura accettata dagli enti di PA che, secondo le disposizioni di legge, sono tenuti ad avvalersi del Sistema di Interscambio. L’obbligo di fatturazione elettronica tra privati è in vigore da data 1 gennaio 2019 e riguarda tutte le imprese e i liberi professionisti.

I programmi migliori

Ovviamente ora che tutti o quasi devono fare i conti con la fatturazione elettronica ci sono tantissimi siti internet che offrono questo tipo di servizio. Tra i molti quello che vi segnaliamo è sicuramente il più virtuoso. Si tratta del sistema di fatturazione elettronica di InfoCert, che permette una gestione ottimizzata al massimo. Tra le molte possibilità, il sistema di InfoCert offre l’inserimento dati fattura in pochi click, l’adeguamento alla fatturazione elettronica senza grandi investimenti, l’addio a ritardi e disguidi legati all’inoltro cartaceo delle fatture, meno errori di fatturazione che significa nel pratico meno dispute e contenziosi. E, non da sottovalutare, la possibilità di avere sottomano l’andamento business in tempo reale. Per saperne di più c’è comunque sempre il sito dell’agenzia delle entrate.