Europcar Mobility Group ha annunciato una accelerazione del suo programma "Connected Vehicles”, rafforzando al contempo la sua struttura tecnologica. Dopo le partnership con Telefonica e Geotab a ottobre 2020, entra a far parte del programma anche Free2Move, con l’obiettivo di semplificare l'accesso ai dati dei veicoli Peugeot, Citroën, Opel, Vauxhall, DS Automobiles e presto altri marchi Stellantis. Attraverso questa partnership internazionale, Free2Move fornirà a Europcar Mobility Group un accesso diretto alla telemetria dei veicoli con dati come geolocalizzazione, livello di carburante, chilometraggio e avvisi di manutenzione, in conformità con le normative sulla privacy. Rappresentando un elemento chiave nel programma "Connected Vehicles" di Europcar Mobility Group, questi dati saranno elaborati per contribuire a migliorare la customer experience e a ottimizzare i processi interni, come la gestione dell'inventario della flotta, la consegna e il ritiro dei veicoli, la manutenzione e altro ancora. Olivier Baldassari, Europcar Mobility Group Chief Countries & Operations Officer, commenta: "Vorrei ringraziare Free2Move, Brand di mobilità di Stellantis, per essere stato il primo attore di spessore nel settore degli OEM ad aver aderito al nostro programma Connected Vehicles e per averci dato la possibilità di accedere direttamente ai loro veicoli. Questa partnership è un tassello fondamentale nella nostra strategia che ci permetterà di accelerarne fortemente l’implementazione, perchè non avremo più bisogno di installare e configurare dispositivi aftermarket nei veicoli Peugeot, Citroën, DS, Opel e Vauxhall e in tutte le auto Stellantis che entreranno a far parte della nostra flotta. La nostra ambizione è di avere in flotta il 100% dei veicoli connessi entro il 2023. Ma la connettività è solo un lato della medaglia: ciò che veramente conta, alla fine, è il modo in cui saremo in grado di usare i dati raccolti per garantire eccellenza operativa e creare valore per il cliente". Brigitte Courtehoux, Free2Move Brand CEO, aggiunge: “Free2Move, come provider di Data as a Service, non solo garantisce i migliori servizi di connettività a i propri clienti Business, aiutandoli a ridurre i costi, ma offre anche pacchetti complementari a valore aggiunto per la loro customer base. Siamo dunque felici di sostenere Europcar Mobility Group nel suo progetto di avere una flotta connessa al 100% entro il 2023.”

Importante annuncio di Europcar Mobility Group per il suo programma “Connected Vehicles”. Dopo le partnership con Telefonica e Geotab a ottobre 2020, vi entra a far parte anche Free2Move. L’obiettivo è semplificare l’accesso ai dati dei veicoli Peugeot, Citroën, Opel, Vauxhall, DS Automobiles e presto altri marchi Stellantis.

Europcar e Free2Move

Attraverso questa partnership internazionale, Free2Move fornirà a Europcar Mobility Group un accesso diretto alla telemetria dei veicoli con dati come geolocalizzazione, livello di carburante, chilometraggio e avvisi di manutenzione, in conformità con le normative sulla privacy.

Connected Vehicles

Rappresentando un elemento chiave nel programma “Connected Vehicles” di Europcar Mobility Group, questi dati saranno elaborati. Per contribuire a migliorare la customer experience e ottimizzare i processi interni. Come la gestione dell’inventario della flotta, la consegna e il ritiro dei veicoli, la manutenzione e altro ancora.

Dichiarazioni

Olivier Baldassari, Europcar Mobility Group Chief Countries & Operations Officer, commenta: “Vorrei ringraziare Free2Move, Brand di mobilità di Stellantis, per essere stato il primo attore di spessore nel settore degli OEM ad aver aderito al nostro programma Connected Vehicles e per averci dato la possibilità di accedere direttamente ai loro veicoli. Questa partnership è un tassello fondamentale nella nostra strategia che ci permetterà di accelerarne fortemente l’implementazione, perchè non avremo più bisogno di installare e configurare dispositivi aftermarket nei veicoli Peugeot, Citroën, DS, Opel e Vauxhall e in tutte le auto Stellantis che entreranno a far parte della nostra flotta”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *