Enel X
DCIM100MEDIADJI_0050.JPG

Enel X e AMP Capital insieme per accelerare lo sviluppo del trasporto elettrico nelle Americhe. Enel X, la business line del Gruppo Enel dedicata ai servizi energetici avanzati e AMP Capital, gestore di investimenti a livello globale, si. sono accordate per la costituzione di una joint venture al fine di sviluppare l’infrastruttura dedicata al trasporto pubblico elettrico nelle Americhe.

A Santiago del Cile 433 autobus e relativa infrastruttura di ricarica

AMP Capital detiene una partecipazione di controllo pari all’80%, mentre Enel X è titolare del 20%. La joint venture investirà in veicoli per il trasporto pubblico elettrico e nelle infrastrutture di deposito, ricarica, manutenzione ed esercizio dei veicoli nelle Americhe. A Santiago del Cile la joint venture possiede un parco di 433 autobus elettrici funzionanti e relativa infrastruttura di ricarica. 

Il ruolo fondamentale dell’e-mobility

“L’urbanizzazione è uno dei trend globali che sta cambiando il settore dell’energia. Le megalopoli, infatti, richiedono sempre più soluzioni per un futuro sostenibile. E la mobilità elettrica, pubblica e privata, svolge un ruolo fondamentale”, ha affermato Francesco Venturini, CEO di Enel X. Mentre, Simon Ellis, Responsabile per le Americhe di AMP Capital ha sottolineato: “Questo investimento garantisce ad AMP Capital un solido posizionamento nel settore nascente dell’e-mobility. Rappresenta il nostro primo investimento significativo in America Latina, area target fondamentale. Si tratta di un traguardo per l’espansione globale del nostro business. La partnership di e-mobility con Enel X rappresenta un investimento responsabile dal punto di vista sociale e ambientale”.

Da Santiago a Bogotà

La partnership è perfettamente in linea con l’impegno del gruppo Enel a dare un impulso allo sviluppo della mobilità elettrica. Elemento di fondamentale importanza nella transizione energetica delle città . Grazie a Enel X il gruppo Enel partecipa già a sette progetti di trasporto pubblico elettrico in quattro paesi di due continenti. Il totale è di 991 autobus elettrici, forniti o gestiti, a Santiago, Bogotà, Montevideo e Barcellona.