Enel X

Nuova partnership tra McDonald’s Italia ed Enel X. Porterà entro la fine del 2021 all’installazione di 200 punti ricarica per vetture elettriche all’interno di 100 parcheggi dei ristoranti McDonald’s, lungo tutta la Penisola.

McDonald’s con Enel X

Il know how e la tecnologia d’avanguardia di Enel X si combina con la capillarità dei ristoranti McDonald’s. Un connubio d’eccezione che mira a favorire la transizione verso la mobilità elettrica e sottolinea l’importanza di un’impronta green, per cui da diversi anni le due realtà si prodigano. Grazie al nuovo accordo siglato da McDonald’s ed Enel X, le stazioni di ricarica JuicePole e JuicePump verranno installate all’interno dei parcheggi dei ristoranti McDonald’s e offriranno un nuovo servizio ai clienti, consentendo il rifornimento di due veicoli contemporaneamente con potenza erogabile fino a 22 kW in AC per le JuicePole e di almeno 50 kW in DC per le JuicePump. Con quest’ultima, saranno sufficienti in media circa 30 minuti per realizzare un “pieno” di energia elettrica1. E’ l’equivalente del tempo medio trascorso dai clienti McDonald’s nei ristoranti per consumare un pasto.

Numeri

La collaborazione così strutturata permetterà di ottenere importanti risultati anche in termini di impatto ambientale: i punti di ricarica a pieno regime porteranno ad un risparmio netto di oltre 1.800 tonnellate di CO2 emessa nell’atmosfera, dato che corrisponde alla CO2 assorbita da più di 100.000 alberi in un anno.

Dichiarazioni

“L’accordo con McDonald’s permette alle persone di avvicinarsi in modo facile e consapevole al mondo della mobilità elettrica. E’ l’unica vera opzione per spostarsi nel pieno rispetto dell’ambiente. I nuovi punti di ricarica si aggiungono agli oltre 10.500 che abbiamo già installato in tutto il Paese. Sono parte di un progetto più ampio che ci vede impegnati nella realizzazione di un network di infrastrutture europeo”. Lo ha dichiarato Federico Caleno, responsabile e-mobility Italia di Enel X.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *