Decongestionante nasale
Decongestionante nasale

In tema di salute ovviamente oggi si parla quasi solamente dell’emergenza legata al Coronavirus. Purtroppo da più di due mesi a questa parte tutti abbiamo imparato a conoscere il Covid-19. Quello che sembrava almeno inizialmente come un’influenza cinese, così lontana dalla nostra vita di tutti i giorni, ha finito col diventare una vera e propria pandemia, a livello mondiale, Italia compresa (e non poco). Il nostro corpo anche quest’anno deve però fare i conti anche con altri problemi, meno preoccupanti ma comunque fastidiosi. Stiamo parlando di vari raffreddori, sinusiti, riniti allergiche o tutte le problematiche per cui è bene fare uso di un buon decongestionante nasale.

Non solo raffreddore

Come detto il nostro naso, fondamentale per respirare, viene spesso colpito da diverse problematiche. La più comune è ovviamente il raffreddore, che colpisce praticamente tutti durante i cambi di stagione. Tutto è dovuto alla presenza dei rhinovirus che portano a congestione nasale ma anche febbre e mal di gola. Il raffreddore può avere poi come conseguenza anche una sinusite. Si tratta di un’infiammazione dei seni paranasali che può arrivare anche a seguito delle riniti allergiche. Soprattutto in primavera ma non solo i pollini sono un problema per chi deve fare i conti con questa malattia.

Il “naso chiuso”

La congestione nasale è nota a tutti anche se nel mondo di tutti i giorni viene volgarmente chiamata “naso chiuso“, tanto per intenderci. Ciò significa che oltre agli starnuti ci si sente proprio come se il naso fosse tappato, con conseguenze per tutto l’apparato respiratorio, che coinvolge come collegamenti anche gola e orecchie. Che a loro volta possono portare ad una sensazione di occlusione e difficoltà nel processo uditivo.

Nel mondo dello sport

La congestione nasale è un problema anche e soprattutto per chi fa sport, in particolare con discipline aerobiche. Chi si trova infatti a dover o voler praticare attività fisica va incontro ad un calo della performance non respirando nel migliore dei modi. Lo scambio di aria che si completa nei polmoni parte ad handicap e tutto il processo ne risente. Per questo è bene correre subito ai ripari, anche e soprattutto con un buon decongestionante nasale.

Decongestionante nasale

In aiuto di chi appunto deve fare i conti con raffreddori e altre malattie che sono legate alla respirazione è consigliato un buon decongestionante nasale che favorisca l’idratazione e la fluidificazione del muco in eccesso. L’utilizzo di questo tipo di farmaci consente l’attenuazione dei sintomi e in generale aiuta nel processo di guarigione. In attesa che il nostro corpo torni al 100%, fin da subito il sollievo permette di vivere meglio questo periodo transitorio.

Modi d’uso

I farmaci utilizzati contro quello che volgarmente viene anche chiamato il “naso chiuso” sono di solito utilizzati sotto forma di spray nasali, ma negli anni sono anche state prodotte preparazioni da applicare o assumere per uso orale. Quasi tutti questi farmaci in generale portano comunque a una vasocostrizione a livello della mucosa nasale. I recettori adrenergici quindi vengono stimolati finchè il problema di congestione non viene risolto.