Cupra Ateca 2020

CUPRA Ateca è stata la prima vettura presentata dal brand indipendente ad alte prestazioni e sin da subito si è distinta per le potenti performance tipiche dei SUV al di fuori del segmento premium. Importanti le caratteristiche distintive, ideali per chi vuole un modello che garantisca prestazioni di primo livello: precisione, sportività, versatilità e design accattivante. Il marchio non ama però accontentarsi e ha ora ulteriormente migliorato il mezzo.

La scelta si è rivelata vincente, come dimostrano i numeri. Oltre 10 mila unità vendute nel 2019, con il grande merito di avere contribuito in modo significativo alla crescita di Cupra (+72% rispetto all’anno precedente).

Chi sceglierà la nuova Cupra potrà mettersi al volante di un’auto che combina la versatilità di un SUV con la guidabilità e la maneggevolezza di un’auto tradizionale ad alte prestazioni.

Cupra Ateca 2020: un motore per chi non vuole compromessi

La nuova Ateca mantiene inalterati i suoi valori prestazionali con un motore 2.0 TSI incredibilmente potente. Il quattro cilindri sovralimentato eroga 300 CV (221 kW) di potenza e 400 Nm di coppia, sufficienti per spingere il SUV ad alte prestazioni alla velocità massima di 247 km/h.

A questo si abbina il cambio DSG con doppia frizione a sette rapporti. E’ così possibile passare da 0 a 100 km/h in appena 4,9 secondi. Tra le novità c’è anche la trazione integrale 4Drive, in grado di massimizzare le prestazioni. Il telaio e lo sterzo del SUV sono poi tarati in modo da garantire una marcia quanto più precisa, coinvolgente e caratteristica possibile.

Non manca nemmeno la flessibilità. Il Suv prevede infatti sei diversi profili di guida ed è in grado di adattarsi al tipo di viaggio e allo stile di chi è al volante. Si può scegliere tra le modalità Normal, Sport, CUPRA, Individual, Snow oppure Off-road, modificando il carattere della vettura, spaziando dalla guida di tutti i giorni a quella puramente orientata alle prestazioni.

La cura dei dettagli è evidenziata anche dalle prestazioni, che rendono il mezzo compatto. E’ infatti lungo 4.386 mm (+10 mm rispetto alla generazione precedente, per effetto del nuovo design dei paraurti), con un passo di 2.630 mm, un’altezza di 1.599 mm (-2 mm) e una larghezza di 1.841 mm. La carreggiata anteriore e quella posteriore misurano rispettivamente 1.575 mm e 1.549 mm.

Cupra Ateca 2020: le caratteristiche del design esterno

Il frontale è caratterizzato da un paraurti dal design nuovo e i fari full LED. La parte superiore della calandra a nido d’ape presenta il logo CUPRA al centro e una cornice con finitura cromata scura, mentre la parte inferiore invece un diffusore in alluminio scuro. La griglia anteriore con fendinebbia sui due lati si abbina alla finitura definendo il frontale del SUV ad alte prestazioni.

Le modanature laterali presentano una finitura in alluminio scuro lucido, come i mancorrenti al tetto. Lo stesso vale per gli specchietti esterni, dove trovano posto le luci di benvenuto che proiettano il logo CUPRA a terra. Importanti modifiche hanno riguardato anche la fiancata, valorizzata dai cerchi lavorati in lega da 19” di serie.

Nella parte posteriore della nuova CUPRA Ateca troviamo fari full LED con indicatori di direzione dinamici. Un elemento che consente di viaggiare in assoluta sicurezza perché permette agli altri automobilisti di comprendere senza alcun dubbio da che parte si stia andando. La personalizzazione del mezzo è evidente anche dai colori della carrozzeria: si può infatti scegliere tra sei diversi colori.

Il design dell’abitacolo

Non appena si apre la portiera per accedere all’interno si accenderà una luce di benvenuto CUPRA che emette un fascio luminoso a terra. Anche il battitacco è illuminato con la scritta CUPRA.

All’interno il design generale è sofisticato e sportivo in grado di trasmettere una sensazione di comfort.

Il sedile è avvolgente, di tipo bucket, ora disponibile di serie. l volante CUPRA, omaggio alle corse TCR, consente al conducente di sentirsi ancor più connesso alla vettura. La presa è ora più sicura. I comandi al volante, ora più grandi, rendono il cambio di marcia più semplice e immediato.

Gli interni presentano finiture in rame e alluminio scuro. Impossiible poi non notare le bocchette, la radio e i comandi del climatizzatore, tutti caratterizzati da cornici in alluminio scuro brillante. Senza dimenticare le quattro porte USB di tipo C, illuminate: due nella parte anteriore e due in quella posteriore.

Cupra Ateca 2020: i sistemi di connettività

Per una vettura che vuole essere al top non potevano mancare una serie di accessori che consentono di sentirsi sempre connessi. Tra questi, spicca il Digital Cockpit, che unisce il sistema di infotainment e una strumentazione da 10,25” ad alta risoluzione che il conducente può programmare liberamente.l sistema di infotainment da 9,2” offre la navigazione e i comandi vocali spontanei per semplificare l’interazione dell’utente. Non mancano nemmeno connettori USB di tipo C illuminati, da sfruttare quando si ha la necessità di ricaricare in modo semplice il proprio smartphone.

Davvero utilissimo è il riconoscimento vocale, ideale anche per distrarsi il meno possibile quando si è alla guida.

Il sistema Full Link, inoltre, consente ai clienti di accedere alle loro vite digitali a prescindere dal 14dispositivo che impiegano: Apple CarPlay o Android Auto (usando un collegamento wireless mediante Bluetooth o WLAN)

Grazie al sistema Online Connectivity Unit con SIM integrata, non si perderà più il collegamento con il mondo digitale. Grazie all’eSIM integrata si avrà la possibilità di usufruire del servizio di eCall, in grado di contattare in modo automatico i soccorsi in caso di incidenti. Un sistema provvidenziale soprattutto se non si dovesse essere nelle condizioni per farlo. Saranno così i dati rilevanti della vettura quali posizione, tipo di motore, colore della carrozzeria o numero dei passeggeri, agevolando così le operazioni di soccorso.

I sistemi per viaggiare in sicurezza

Per una vettura che vuole garantire elevate prestazioni non si poteva prescindere dalla presenza a bordo di una serie di dispositivi che consentono di viaggiare in sicurezza. Una dotazione che pochi competitor garantiscono.

Avanzati sistemi come il Pre-Crash Assist, l’Adaptive Cruise Control predittivo (ACC), il Travel Assist, l’Emergency Assist e il Side and Exit Assist collaborano per proteggere la vettura e gli occupanti.

Nella nuova Cupra Ateca 2020 Spicca il Pre-Crash Assist, in grado di preparare vettura e passeggeri nel caso in cui dovesse verificarsi una collisione. I sistemi di bordo agiscono in sinergia. Le cinture di sicurezza anteriori vengono pretensionate, i finestrini e il tetto panoramico si chiudono e si accendono le luci di emergenza. Questo consentirà così di ridurre i danni generati da un eventuale incidente.

Altrettanto utile è l’Adaptive Cruise Control predittivo (ACC), in grado di localizzare il Suv utilizzando i dati GPS forniti dal sistema di navigazione. Il mezzo riuscirà così a correggere la velocità a seconda della strada da percorrere: curve, rotonde, svincoli, limiti di velocità e centri abitati. Il dispositivo riesce inoltre a regolare la velocità adattandola ai limiti in vigore in quel tratto di strada.

La funzione di guida semiautonoma prosegue con l’introduzione della tecnologia Travel Assist. Premendo semplicemente un pulsante al volante, il sistema sfrutterà le informazioni fornite dall’ACC e dal Lane Assist per mantenere attivamente la vettura al centro della corsia. Ma sarà in grado anche di regolare la velocità in base al flusso del traffico, garantendo così una guida assistita fino a 210 km/h. Chi si trova al volante è chiamato a tenere almeno una mano sul volante per rispettare i requisiti di legge. Se la vettura rileva che il conducente lascia il volante per più di 15 secondi, emette avvertimenti acustici e visivi e interviene con una frenata.

a nuova CUPRA Ateca vanta inoltre l’Exit Assist. Quando si sta uscendo da un parcheggio, sarà emesso un avvertimento acustico e visivo nel caso in cui stiano sopraggiungendo altri utenti della strada, siano altri veicoli sul lato della carreggiata. Una soluzione valida anche in caso di arrivo di ciclisti o pedoni sul lato del marciapiede. Se necessario, viene avviata una frenata automatica.