creare un punto di ripristino in windows

Creare un punto di ripristino in Windows può essere un’operazione da compiere se si deve ritornare a una fase precedente del PC, ma con la certezza di non perdere i dati memorizzati. In queste situazioni, infatti, uno dei timori degli utenti è di dover rinunciare per errore a lavori fatti in precedenza. Ecco quindi alcune indicazioni da seguire.

Creare un punto di ripristino in Windows: quando è utile farlo

Stai utilizzando un programma ma riscontri diversi problemi? Sei in possesso di un driver sbagliato? Se non riesci a venirne a capo può essere utile ripristinare il sistema, anche se in questi casi spesso si teme di perdere i file memorizzati. Niente paura, creando un punto di ripristino in Windows questo rischio è scongiurato.

L’operazione può essere compiuta in modo piuttosto semplice anche da utenti meno esperti. E’ utile farlo prima dell’installazione di driver e software, soprattutto se non si conoscono eventuali conseguenze sul PC.

Creare un punto di ripristino in Windows: istruzioni da seguire

E’ innanzitutto necessario premere su “Start” e scrivere nella casella di ricerca “Punto di ripristino”. Clicca quindi su “Crea un punto di ripristino”.

Si aprirà così una finestra dove selezionare la scheda “Proprietà del sistema”. Clicca quindi su “Crea”. A questo punto puoi descrivere a parole il punto di ripristino che si desidera creare (ad esempio il motivo della creazione). Sarà il computer ad aggiungere automaticamente data e ora. Per avviare l’operazione clicca su “Crea”.

Nell’arco di qualche minuto tutto sarà concluso con successo.

Come ripristinare il computer a uno stato precedente

Un’altra operazione che è possibile compitere è il ripristino del PC a uno stato precedente. Puoi optare per questa soluzione in caso di malfunzionamento prolungato.

Anche in questo caso è necessario aprire il menu “Start” e scrivere nel campo di ricerca “Punto di ripristino”. Clicca quindi su “Crea un punto di ripristino”. Entra ancora nella scheda “Protezione sistema”, ma questa volta clicca su “Ripristino configurazione di sistema”.

A questo punto verrà visualizzata una finestra in cui saranno indicate le conseguenze di questa operazione. Per portare a termine la procedura è necessario selezionare il punto di ripristino al quale si desidera riportare il sistema e premere su “Avanti”. Prima di cliccare su “Fine” è consigliabile salvare eventuali file non ancora memorizzati per evitare di perderli; il computer sarà infatti riavviato in automatico per portare a termine l’operazione.