Coronavirus

Il Governo nel decreto Cura Italia per l’emergenza Coronavirus non ha parlato di una data importante per tutti gli automobilisti. Si tratta del 15 aprile 2020, giorno dell’entrata in vigore dell’obbligo di cambiare le gomme invernali. La legge normalmente permette di effettuare il cambio gomme entro il 15 maggio. In attesa di comunicazioni ufficili, automobile.it,
sito di annunci di auto usate, nuove, Km 0 e a noleggio di proprietà del gruppo eBay, ha riassunto tutto ciò che bisogna sapere sul tema.

Coronavirus e cambio gomme

In queste settimane di quarantena i gommisti rientrano tra quelle categorie di attività commerciali che possono continuare a lavorare, ma solo sui mezzi che si devono muovere per necessità, come quelli di soccorso. Si può quindi andare dal gommista per effettuare il cambio gomme solo se il veicolo è indispensabile per svolgere il proprio lavoro o per comprovate necessità.

È un vero obbligo?

L’obbligo sul cambio gomme estive deve essere rispettato, altrimenti si incorre in sanzioni amministrative che partono da un minimo di 422 euro e arrivano a un massimo di 1.682 euro e ritiro del libretto di circolazione

Cambio gomme: quanto costa?

Il cambio gomme stagionale, anche in tempi di Coronavirus, implica tre voci di costo: acquisto, il montaggio e la custodia. Per uno pneumatico estivo si va da un minimo di 70 euro (low cost) e si arriva a 140 euro per marche premium come Bridgestone
o Pirelli. Il prezzo del montaggio varia da città a città: automobile.it ha riscontrato un minimo di 30 euro fino a un massimo di 70/80 euro da alcuni gommisti milanesi. Infine, per la custodia la media si aggira intorno ai 40 euro.

Consigli per risparmiare

Automobile.it ha infine quattro consigli per gli automobilisti alle prese con il cambio gomme.

Se si possiede un’auto piccola e si percorrono pochi chilometri, è conveniente ricorrere agli pneumatici quattro
stagioni.

Custodire i pneumatici se si ha spazio (un garage o una cantina vanno più che bene) e risparmiare 40 euro al mese.

Confrontate i prezzi online: ci sono molti siti che oggi vendono gomme online e alcuni offrono non solo il miglior
prezzo ma anche ottimi strumenti per la comparazione dei prezzi. Prima di recarvi dal vostro gommista di fiducia, perdete qualche minuto in rete e fatevi un’idea dei prezzi.

Acquistare pneumatici usati: sempre più consumatori scelgono gomme usate per la propria auto. In questo caso però
il suggerimento è di ispezionare con attenzione le gomme prima dell’acquisto e di valutarne il livello di usura e di controllare la differenza di prezzo rispetto agli pneumatici nuovi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *