Continental
Continental

I motociclisti sono soliti fissare il proprio smartphone in prossimità del dashboard, in modo da poter utilizzare con esso i servizi di navigazione. In questa situazione, però, possono emergere diversi problemi tra i quali, per esempio, la possibilità che il display possa essere difficile da leggere se la luce è diretta sullo schermo stesso, che spesso risulta oscurato e, di norma, non è resistente all’acqua né in caso di urto o collisione del mezzo. A EICMA 2019 (padiglione 9, stand O68) Continental presenta una soluzione di servizi di connettività per le due ruote. Lo smartphone può essere tenuto in tasca. E’ sufficiente stabilire, prima della partenza, la connessione tra la moto e i servizi offerti dal cloud Continental.

Continental, servizi innovativi

Le informazioni sui servizi utilizzati vengono visualizzate sul display del cruscotto, installato al posto di guida. La gamma di servizi di connettività offerti è disponibile in una nuova app progettata da Continental e può essere customizzata, per offrire la massima flessibilità ai produttori di moto. Servizi specifici degli OEM e servizi di fornitori di terze parti, quali la navigazione turn-by-turn o lo streaming musicale, possono essere integrati direttamente in questa app. Tra le novità, il servizio cloud per 2 ruote, presentato da Continental proprio in occasione di Eicma. Il sistema predittivo di eHorizon infatti, è in grado di avvisare il motociclista di possibili pericoli presenti sulla strada che si sta percorrendo

eHorizon

La strada non è sempre conosciuta e le condizioni meteo sono spesso mutevole. A chi non piacerebbe sapere in anticipo quanto è scivolosa la superficie della strada davanti, o quanto è pericolosa la curva successiva, se vi sono dossi davanti a noi, o se aspettarsi forti piogge lungo la strada? L’eHorizon per il mercato 2 ruote è stato presentato da Continental come concept presso EICMA. Consente ai motociclisti di avere una visione più ‘completa’ del percorso e degli imprevisti in cui potrebbero incorrere. Per valutare le condizioni del fondo stradale, vengono analizzati anche i dati meteorologici, insieme alle informazioni sulle caratteristiche e sulla geometria della strada; queste informazioni vengono integrate con i dati dell’osservatorio delle condizioni stradali. Questo “sistema intelligente” utilizza tecnologie già presenti nei veicoli, come il controllo elettronico della stabilità (ESC) o sistemi di telecamere, per classificare le condizioni delle strade, come asciutte, bagnate, molto bagnate (rischio di aquaplaning), nevose o ghiacciate. Sulla base di tali informazioni, è possibile creare grafici di attrito dinamici. Possono essere utilizzati per prevedere in che misura gli pneumatici sono in grado di aderire al tratto stradale che si sta percorrendo.

Le parole di Pietro Rossi

“La cosa più interessante che presentiamo quest’anno è la connettività e i servizi attorno ad essa. Quello che già c’era nel settore auto lo stiamo proponendo anche nel mondo due ruote. Pensiamo sia molto interessanti. Insieme a questo abbiamo una gamma di display di nuova generazione, pompe benzina e sistemi di gestione della trasmissione. In particolare, per quanto riguarda i display sono bondati per avere una visibilità massima anche in condizioni estreme”. Lo ha dichiarato a TimeMagazine Pietro Rossi, Head of Vehicle Electronics.

Pneumatici

Continental inizia la nuova stagione motociclistica arricchendo in modo significativo la propria gamma e specializzando le singole linee di prodotto.

Per i più sportivi

Il nuovo ContiSportAttack 4, successore del ContiSportAttack 3 si presenta offrendo una superficie di contatto significativamente aumentata, consentendo così angoli di piega maggiori rispetto al suo predecessore. Caratteristiche come aderenza, precisione e maneggevolezza sono state ottimizzate e il nuovo prodotto definisce nuovi standard di eccellenza grazie alla mescola BlackChili di Continental. Per i clienti più sportivi il brand di Korbach inserisce in portafoglio l’hypersport stradale ContiRaceAttack 2 Street: uno pneumatico da competizione utilizzabile su strada così maneggevole che può affrontare anche il traffico di ogni giorno. Sostituisce il ContiRaceAttack Competition Endurance. Per i motociclisti che amano gli pneumatici super sportivi e che si sentono a casa solo in pista, arriva il ContiRaceAttack 2, con le sue caratteristiche senza compromessi, nelle due mescole morbida e media, che garantiscono il top delle performance in gara con pressione di gonfiaggio ridotte e l’uso delle termocoperte. Il nuovo prodotto sostituisce il ContiRaceAttack Competition. Entrambi i nuovi pneumatici RaceAttack si distinguono per una straordinaria stabilità in pista e per l’incredibile aderenza grazie alla mescola BlackChili.

Per l’off con un occhio alla strada

La quarta novità 2020 di Continental è il TKC 70 Rocks – uno pneumatico posteriore senza fascia centrale liscia, che presenta una tassellatura su tutta la superficie del battistrada. È una via intermedia tra il TKC 80 e il TKC 70, in grado di garantire ottime performance nell’utilizzo no-limits in off, migliorando il comportamento su strada del classico tassellato di Korbach. Ecco la soluzione ideale per chi cerca massima libertà di utilizzo in ogni condizione su ogni terreno, compreso l’asfalto. Il nuovo posteriore può essere abbinato ad un anteriore TKC 70, offrendo una nuova possibilità di scelta a chi ha nel fuoristrada il proprio orizzonte.

Per gli stradisti

ContiRoad, altra novità 2020, rappresenta l’avanguardia degli pneumatici sportivi da turismo. Questo agile maratoneta è progettato in Germania e con questo nuovo prodotto, Continental aumenta la propria presenza nel segmento street. Il nuovo arrivato si colloca tra il ContiRoadAttack 3 e il precedente modello di generazione 2. La versione EVO esce di produzione, mentre il ContiMotion rimane in portafoglio.Per le medie e piccole cilindrate, Continental presenta il ContiStreet, uno pneumatico a tele incrociate completamente nuovo che sostituisce il ContiGo! (City). Come il ContiRoad, il nuovo ContiStreet trae le proprie origini dal pluripremiato ContiRoadAttack3, il campione stradale radiale di casa Continental. Entrambi offrono affidabilità, massimo grip su strada e lunga durata.

Le parole di Fabio Borelli

“Per quanto riguarda la parte pneumatici, abbiamo rinnovato completamente la gamma nell’ultimo triennio. Quest’anno i modelli nuovi sono sei, per il mondo racing, per moto sportive da uso stradale, per turismo e infine per enduro. Il motociclisa è esigente. La crescita nel mercato doveva essere preceduta da un rinnovamento”. Lo ha dichiarato a Time Magazine infine Fabio Borelli, Business Unit Management.