concorso_19-2233

Nel 2021 Concorso Italiano ci sarà, la data è confermata. Sabato 14 agosto 2021 torna l’appuntamento tricolore sul green del Bayonet and Black Horse Golf Course a Seaside, in California, per la celebre Monterey Car Week. Un percorso lungo 35 edizioni fondato sulla passione e l’eleganza italiane, dove si ritrovano old e super car di prestigio, un appuntamento dedicato al mondo dei motori e delle auto del nostro Paese che hanno fatto la storia.

Concorso italiano, il valore della passione si fa strada

Un evento italiano per un pubblico internazionale, dove il valore della passione si fa strada tra le quasi 1.000 auto esposte. Un momento durante il quale gli appassionati della cultura motoristica tricolore possono esporre e ammirare magnifiche opere d’arte su quattro e due ruote. Concorso Italiano non è solo un evento ma un’occasione in cui le più grandi aziende automobilistiche si uniscono per incontrarsi e raccontare in modo autentico la passione che lega tutti gli appassionati di motori. La conoscenza della storia dell’auto di chi partecipa e interviene è unica, così come è singolare lo spirito di amicizia e condivisione che si crea tra i visitatori (10.000 nell’edizione 2019, l’ultima in presenza prima di quella virtuale del 2020) amanti delle auto e delle eccellenze Made in Italy. Dal 2015 Raffaello Porro e il team di StudioRPR sono co-organizzatori della manifestazione.

I più celebri marchi italiani

Negli ultimi anni sulla passerella di Concorso Italiano hanno sfilato i più celebri marchi italiani: Lancia, Iso/Bizzarrini, Fiat, Abarth, DeTomaso, Maserati, Lamborghini, Alfa Romeo, Ferrari. Come non sono mancate le ricorrenze importanti e tutte celebrate. Il 50° Anniversario di Iso Rivolta Lele, il 60° di DeTomaso, il 50° della Ferrari Dino e i 70 anni di Abarth.

Sotto i riflettori di Concorso Italiano sono recentemente passati anche importanti ospiti, Valentino Balboni, lo storico collaudatore di Lamborghini. Mario Carlo Baccaglini, l’imprenditore italiano che da oltre 30 anni organizza l’evento più importante per le quattro ruote storiche in Italia, “Auto e Moto d’Epoca”. Filippo Perini Head of Design di Italdesign. Horacio Pagani fondatore e proprietario della Pagani Automobili. Stefano Domenicali in qualità di Chairman e CEO di Lamborghini. Mitja Borkert Direttore del Centro Stile Lamborghini. Egidio Reali CEO e fondatore di MR Collection Models. Louis de Fabribeckers Head of Design di Touring Superleggera. Alfredo e Maria Paola Stola, fondatori di Studiotorino e Ralph Debbas, imprenditore e designer e CEO di W Motors.

Le anticipazioni dell’edizione 2021 di Concorso italiano

Alfa Romeo, uno dei brand più fedeli di sempre a Concorso Italiano, con la partecipazione di Sports Car Market celebrerà la Giulietta Sprint e i suoi storici modelli 2000 e 2600. Nonché la Montreal nata negli anni Settanta nella casa del Biscione. Concorso Italiano farà anche quest’anno da palcoscenico per commemorare gli anniversari di alcune pietre miliari del car design italiano. Il 31° anniversario della Lamborghini Diablo e il 50° della Lamborghini Countach. Il 50° della Maserati Bora, il 100° di Lancia Lambda e, infine, il 50° della DeTomaso Pantera.

Alexander Klatt, CCO di Automobili Estrema e designer della nuova hypercar full-electric “Fulminea”, quest’anno assocerà il suo nome a quello di Concorso Italiano, progettando il Best in Show Award 2021. Il premio ideato dal visionario e talentuoso designer è un omaggio assoluto alla nazione che più rappresenta il car design nel mondo, l’Italia. Il premio sarà realizzato da MR Collection Models di Egidio Reali, storico partner della manifestazione. Egidio Reali costruisce modelli di auto, le migliori al mondo e MR Collection è un’azienda che si è affermata come leader mondiale, diventando fornitore ufficiale dei marchi più prestigiosi dell’universo automobilistico.

Gabriele Baracco creatore del Valentino Balboni Award

Il Valentino Balboni Award è stato creato dall’artista italiano Gabriele Baracco. Il suo lavoro è il risultato dei mesi di lockdown 2020, quando Gabriele, nella solitudine nel suo appartamento di Carpi (Modena) ha iniziato a dipingere in balia di un delirio creativo. Un delirio creativo attraverso il quale corpo e anima hanno dato sfogo alla sua vena artistica. Amante della natura e degli animali, dei cavalli in particolare, fonda le basi della sua arte sulla sua passione che ritroviamo nelle opere dipinte nei lunghi mesi di isolamento pandemico.

Dal connubio tra la passione per le corse dei cavalli, che ha portato Gabriele Baracco ad amare le super car, e quella per la tradizione taurina ha tratto ispirazione l’idea del Valentino Balboni Award 2021. L’opera si chiama “El Toro Gallardo” ed è custodita all’interno di una scatola appositamente realizzata dall’artigiano di mobili di pregio Lorenzo Tondelli, anch’egli di Carpi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *