Camargue
Camargue

Citroen, Gs Camargue: rendez-vous con la storia. Coupé dalle linee eleganti e dinamiche, GS Camargue fu una “dream car” sportiva, due posti, realizzata della Carrozzeria Bertone. Una vettura in qualche modo rivoluzionaria. Rappresentò, infatti, il primo caso di progettazione di una Citroen affidata al di fuori del Centro Stile della Marca. Una storia antica, che parte nel 1972. In quell’anno, di fatti, fu svelata una “dream car”, realizzata dal designer italiano Nuccio Bertone, sulla base della Citroën GS.

Aerodinamica e filante

La GS era una berlina media a quattro porte e cinque comodi posti, dotata di sospensioni idropneumatiche, quattro freni a disco ad alta pressione con limitatore automatico sul retrotreno in funzione del carico e della sua ripartizione, un preciso sterzo a cremagliera ed un comfort ed una tenuta di strada tipicamente Citroen. Inoltre, uno dei punti forti della GS era la carrozzeria. Che fu disegnata per la prima volta con l’aiuto dei computer ed estremamente aerodinamica e filante. Tutto questo rappresentava la base di partenza da cui sviluppare un nuovo progetto di design.

Per i 100 anni di Citroen, GS Camargue a Parigi

La “dream car” GS Camargue non fu solo rivoluzionaria. Fu molto di più: una sfida. Ovvero, mostrare al costruttore francese di cosa fosse capace il gruppo di progettisti guidato da Nuccio Bertone. La GS Camargue perfettamente funzionante fu presentata nel 1972 nei due più importanti Saloni dell’auto in Europa: a Parigi e a Londra. Il team dei designer era infatti riuscito a sviluppare una coupé compatta, valorizzando al massimo lo stile moderno e le linee aerodinamiche di GS. Oggi, la GS Camargue fa parte della collezione storica Bertone e nel 2019 in occasione dei 100 anni della Marca è stata esposta da Citroen al salone Rétromobile di Parigi.