Cavit vendemmia
Cavit vendemmia

Cavit, vendemmia 2020 con messaggi whatsapp. Ci siamo: è arrivato il momento della raccolta dell’uva. E Cavit conferma l’impegno nel supportare, con la tecnologia, il momento della vendemmia. Attraverso particolari sensori, infatti, viene monitorata la maturazione. “Elaboriamo ogni informazione. Le stesse sono poi inviate ai viticoltori con un messaggio sul cellulare”, ha spiegato Andrea Faustini responsabile del team agronomico Cavit.

Tecnologia per il controllo di zuccheri e componenti acide dei grappoli

Per monitorare, infatti, lo stato di maturazione delle uve e stabilire i tempi della vendemmia, Cavit ha dotato i vigneti di speciali sensori. Dispositivi di controllo collegati a particolari spettrometri, che permettono agli agronomi di rilevare sia il livello di zuccheri che le componenti acide dei grappoli. Inoltre, si accerta la condizione ottimale di maturazione per dare il via alla raccolta. Un’operazione, in Trentino, condotta 100% manualmente.

La raccolta ancora rigorosamente a mano

“In Trentino la vendemmia non è meccanizzata. La raccolta manuale, infatti, assicura una miglior cernita dei grappoli. Tutto ciò contribuisce ad un miglior risultato finale”, ha commentato Lorenzo Libera, Presidente Cavit. Inoltre, “La conformazione orografica – ha sottolineato Libera – e la parcellizzazione del territorio rendono imprescindibile un intervento di carattere manuale. Come peraltro è richiesto dal disciplinare del Trentodoc”.

Circa 6.000 ettari costantemente controllati

“Sono migliaia i piccoli appezzamenti dei viticoltori che compongono la filiera Cavit. Vigneti distribuiti in territori dai micro-climi diversi tra loro, per un totale di 6.350 ettari. Terreni costantemente monitorati da sensori, per essere poi registrati e controllati quotidianamente con appositi software”. Le parole di Andrea Faustini. “Le informazioni – ha proseguito Faustini – sono elaborate e inviate ai viticoltori in tempo reale. In questo modo, ciascuno saprà come procedere nel lavoro quotidiano. Questo avviene sia in periodo di vendemmia che durante il resto dell’anno”.