Festeggia oggi il 60esimo compleanno Bruno Arena, il comico dei Fichi d’India che qualche anno fa è stato colpito da un grave aneurisma cerebrale. L’artista, grazie all’affetto dei suoi cari e del collega di sempre Max, si sta pian piano riprendendo.

Bruno Arena: gli esordi e la popolarità

Bruno Arena nasce a Milano il 12 gennaio 1957 e festeggia quindi oggi 60 anni. Ormai da diverso tempo il suo nome e il suo volto sono popolari agli appassionati di cabaret, ma come per altri colleghi l’inizio non è stato semplice. In un primo momento, infatti, prova a mostrare le sue doti di comico nelle vesti di animatore turistico.

La carriera da cabarettista prende il via ufficialmente nel 1988. Determinante fu l’incontro con Max Cavallari, con cui avrebbe poi formato il duo “I fichi d’India”. I due si fanno conoscere grazie ad alcuni apparizione a Radio Deejay, dove sono affiancati da Marco Baldini. Non si deve attendere però molto per le loro prime apparizioni in Tv. La popolarità arriva così nelle prime edizioni di “Zelig”, Successivamente è la volta di “Colorado”, sempre in onda su Italia Uno.

I due comici prendono parte anche a diversi film dove mostrano la loro capacità di sdrammatizzare. Il pubblico apprezza anche l’ironia che ha sempre distinto le esibizioni di Arena. Nel 1984, infatti, fu coinvolto in un grave incidente in auto, episodio che lo costrinse a sottoporsi a diverse operazioni chirurgiche, con la perdita parziale della vista da un occhio. Sono numerosi gli sketch in cui l’artista ne approfitta per fare battute sulla sua bruttezza.

Bruno Arena: l’incidente

Proprio mentre si stava dedicando alle prove in vista di una puntata di Zelig, il 17 gennaio 2013, il comico si sente male. Arena viene trasportato all’ospedale San Raffaele di Milano con urgenza. Qui sarà sottoposto a un fondamentale intervento chirurgico per rimuovere l’aneurisma cerebrale che lo aveva colpito.

L’11 febbraio di quell’anno viene poi trasferito in un centro di riabilitazione dove inizia una lenta ripresa. In questa fase difficile l’artista non resta praticamente mai solo. L’attore può infatti contare sull’affetto costante della famiglia, oltre che del compagno di tante avventure Max Cavallari. Nemmeno i fan mancano mai di mandare messaggi colmi di affetto e sostegno. Il 1° marzo riesce a uscire finalmente dal coma.

La prima apparizione in pubblico dopo il dramma risale al 5 aprile 2014, quando si presenta a San Siro per seguire la partita dell’Inter, squadra di cui è tifoso, contro il Bologna.

Bruno Arena: i fan sperano nel ritorno dei Fichi d’India

In più di un’occasione, dopo l’incidente subito dall’amico di una vita, Max Cavallari ha confermato di non ritenere l’esperienza dei Fichi d’Infia conclusa. Il comico, infatti, pur continuando a lavorare anche da solo, si augura di potersi esibire anche al fianco di Bruno. Pur nella consapevolezza che realizzare questo sogno sarà tutt’altro che semplice. Anche i fan non possono quindi che nutrire la stessa speranza.

Il desiderio di molti è di poter tornare a divertirsi con le gag viste in pellicole quali Merry Christmas”, “Natale sul Nilo”; “Natale in India” e “Matrimonio alle “Bahamas”.