Bonhams
Bonhams

Da Bonhams si scrive un’altra pagina della storica rivalità tra Ford e Ferrari. Tutto avverrà durante l’asta di Goodwood il 29 marzo. Anche se ovviamente vista l’emergenza Coronavirus sarà tutto in modalità virtuale e nessuno potrà partecipare di persona. Le offerte quindi saranno solo telefoniche o online. L’asta sarà trasmessa in diretta come sempre tramite il sito web Bonhams e Goodwood Road e Racing Channel.

La vendita da Bohams

Si parte con una Ford GT Coupé del 2018 (stima £ 700.000 – 900.000). Si tratta della reincarnazione della leggendaria GT40 degli anni ’60 che ha raggiunto una clamorosa tripletta alla 24 Ore di Le Mans del 1966. Come l’originale, la GT Coupé di seconda generazione è alimentata da un motore V6. E’ in grado di accelerare da 0 a 60 miglia all’ora in meno di tre secondi e di raggiungere la velocità massima di 216 miglia all’ora. I freni in carbonio-ceramica sono una necessità piuttosto che un lusso.

Le Ferrari

Nell’angolo rosso (in tutti i sensi) ci sono non meno di nove Ferrari, guidate da una 365 GTB / 4 “Daytona” Spyder di Autokraft del 1971 (stima £ 350.000 – 450.000). Poi c’è la 488 Spider 2018. La vernice marrone metallizzata retrò di questo esempio e gli interni in tartan (con bagaglio abbinato) sono stati ispirati dalla Ferrari 365 GTC / 4 del 1971.

Le altre auto

L’asta di Bonhams offrirà anche una straordinaria gamma di auto da competizione. In pole position si trova l’esclusiva due posti Lister-Maserati da 2,0 litri da competizione sportiva del 1956 (stima: £ 500.000 – 800.000). In generale, più di 80 autoveicoli da collezione di livello mondiale saranno offerti. Tra questi la berlina Aston Martin DB 5 Vantage del 1965 (£ 600.000 – 700.000), una Aston Martin V12 Zagato del 2012 (£ 600.000 – 700.000) e un “unico proprietario della nuova” Mercedes-Benz SLR McLaren Coupé del 2005 (£ 220.000 – 280.000).