Il BMW Group ha organizzato a Milano il BMW Group Dialogue, una due giorni per discutere della mobilità sostenibile del futuro e del commuting all’interno delle aree metropolitane. Un dialogo tra stakeholder per identificare idee e soluzioni innovative. Tre i momenti salienti del programma: l’incontro con gli studenti la mattina dell’8 maggio, la cena istituzionale alla presenza di Joschka Fischer, ex Ministro degli affari esteri e vice Cancelliere della Repubblica Federale di Germania, e il confronto con gli stakeholder della mobilità la mattina del giorno 9 maggio.

BMW Group Dialogue, momento di confronto

La discussione è stata aperta e ha toccato quesiti fondamentali come: che cosa guiderà la mobilità urbana nei prossimi anni? Qual è lo stato attuale della mobilità urbana in città e quali cambiamenti sta subendo? Come si stanno adattando gli stakeholder a tali cambiamenti? Il BMW Group ambisce a modellare la mobilità del futuro attraverso veicoli prodotti in modo sostenibile. E che utilizzino energie rinnovabili. In questo modo l’azienda non si fa carico soltanto dell’ambiente, ma anche delle persone che lavorano direttamente o indirettamente con lei. Strategia a lungo termine e una condotta responsabile sono da sempre valori fondanti del successo del BMW Group.

Le grandi aree metropolitane

Una caratteristica del processo di trasformazione sono i grandi agglomerati urbani e la loro forte crescita. Gli esperti stimano che nel 2050 in Europa oltre il 75%, e negli USA quasi il 50%, di tutti gli abitanti vivranno in città. Contemporaneamente, crescerà il desiderio di disporre di un livello superiore di individualità. Già oggi, in singoli casi, possedere un’automobile sola non è più sufficiente per coprire in modo soddisfacente le esigenze e le richieste fondamentali di mobilità individuale, soggette anch’esse a un processo di cambiamento continuo. Traffico troppo intenso, mancanza di parcheggio, restrizioni della circolazione per superamento delle soglie di inquinamento sono solo alcuni esempi delle barriere alla mobilità che si incontrano, già oggi, nelle aree urbane. Per questo motivo da luglio del 2016 è attivo il centro di competenze per la Mobilità Urbana del BMW Group.

La richiesta dei clienti

Contemporaneamente, i clienti richiedono livelli di mobilità sempre più elevati. Dato che in futuro il tempo sarà una delle risorse più preziose, la definizione del percorso dal punto A al punto B diventerà sempre più importante. Per questo motivo, gli studi sulla Mobilità Urbana del BMW Group hanno una portata molto più ampia del solo prodotto. Completando l’offerta con tecnologie, servizi e prestazioni dedicate. La visione futura è che con BMW Group la mobilità sarà semplice. Disponibile in qualsiasi momento e adattabile alle esigenze personali. L’obiettivo di BMW Group sarà di offrire sempre una mobilità sostenibile e integrata.

1 COMMENT