Be a Bear
Be a Bear

Nel mondo della musica nessuno è come “Be a Bear”, aka Filippo Zironi. Si tratta di un artista bolognese con un progetto appunto unico nel suo genere, molto originale e sperimentale.

Chi è Be a Bear

Be a Bear dal 2015 infatti è l’unico in Italia a realizzare musica al 100% con l’iPhone. Ciò significa che non lo usa solo come strumento, cosa che ormai fanno in molti. Il suo telefono infatti è anche e sopratutto il suo studio di registrazione, col quale registra e mixa tutto: voci, chitarre, i synth che prende da varie app ma anche strumenti a giocattolo, rigorosamente rubati a sua figlia Bianca. La sua musica quindi è un’elettronica molto immediata, “alla Moby”, tanto per intenderci con un gran paragone di un artista noto a tuttii.

Musica

Si tratta di qualcosa però senza eguali, che per questo viene definita come una musica “electro-Bear-pop“. In sostanza, è caratterizzata dai synth e dalle sonorità anni ’80, ritmi tribali e cassa dritta. Le canzoni, dai finali spesso esplosivi ed emozionanti, sono immediate e molto orecchiabili, e quindi si prestano (a mio avviso) come colonne sonore del nostro quotidiano, dei nostri viaggi…allego un estratto di una recente recensione.

Info utili

“Be a Bear” ha già prodotto 2 dischi e 2 ep. “Martin Doesn’t Agree” EP (2019 – Il Piccio Records), “Climb Your Time” (2018 – La Fame Dischi), “Time“ EP (2017 – La Fame Dischi) e “Push-e-Bah” (2016 – La Fame Dischi). Entro il 2020 l’obiettivo è quello di uscire con un disco di remix realizzati da vari producer.