Bayer
Bayer

Importante annuncio di Bayer, che durante il Summit virtuale della World Federation of Hemophilia (WFH), ha ufficializzato la donazione di ulteriori 50 milioni di unità di fattore VIII per l’emofilia.

Bayer e lemofilia

La donazione è per il World Federation of Hemophilia Humanitarian Aid Program, che punta a migliorare l‘accesso alle cure e ai trattamenti per le persone con disordini emorragici ereditari nei paesi a basso reddito. La vision di Bayer “Health for all, hanger for none” si allinea a quella del World Federation of Hemophilia Humanitarian Aid Program. Assieme, si possono compiere passi avanti verso il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile e consentire un migliore accesso alla salute per i pazienti affetti da emofilia.

Coronavirus

Durante l’emergenza sanitaria globale da COVID-19, Bayer e la WFH hanno continuato a lavorare assiduamente per garantire consegne di medicinali. Cambiano la vita alle persone e riducono al minimo l’impatto di questa situazione sulla cura dei pazienti.

Dichiarazioni

“Siamo lieti di annunciare che doneremo ulteriori 50 milioni di unità al World Federation of Hemophilia Humanitarian Aid Program per il 2020. L’attuale situazione legata al COVID-19 mostra chiaramente come le sfide globali possano essere affrontate se agiamo con spirito di solidarietà”. Lo ha affermato il Dr. Michael Devoy, Head of Medical Affairs & Pharmacovigilance of Bayer AG’s Pharmaceuticals Division e Bayer Chief Medical Officer”.