Le auto ibride attualmente sono il giusto compromesso tra rispetto dell’ambiente e l’autonomia del veicolo. Infatti le auto con sola alimentazione elettrica, possono solo percorrere brevi distanze. Invece con la doppia alimentazione questo problema non sussiste.

Le vetture ibride infatti sono veicoli dotati di due motori, uno termico e l’altro elettrico. Generalmente il motore termico è alimentato da benzina, ma ultimamente i progettisti stanno realizzando auto ibride con motori diesel.

Auto ibride: quali incentivi statali per il 2018?

Per regolare l’utilizzo delle auto ibride, lo stato Italiano ha emanato il decreto Legislativo n.257 entrato in vigore il 14/01/2017. Disciplinato dalla direttiva 2014/94/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 22 Ottobre 2014, tale Decreto regola le norme per i combustibili alternativi.

Invece per incentivare l’acquisto e l’utilizzo di questa tipologia di auto, alcune regioni italiane hanno deciso di offrire l’esenzione del bolloparcheggio gratuito sulle strisce blu e sconti per l’accesso alle ZTL. Variando repentinamente le offerte, conviene verificare sul sito della Toyota, le ultime novità. Infatti è molto ben realizzato ed aggiornato. Inoltre è anche molto interessante capire cos’è l’ibrido.

Auto ibride

Auto ibride: vantaggi e svantaggi

Il vantaggio principale delle auto a doppia alimentazione è il consumo ridotto di carburante. Infatti nelle situazioni come la continua accelerazione e decelerazione che generalmente fanno aumentare i consumi, con l’ausilio del motore elettrico, tali valori tendono a diminuire.

Un altro vantaggio si ha dal fatto che l’auto è in grado di recuperare l’energia cinetica e ricaricare le batterie. Infatti tale energia, viene recuperata in fase di frenata e decelerazione.

Lo svantaggio principale, è invece il peso delle batterie che grava sul peso complessivo dell’auto. Infatti nei momenti che il motore elettrico non è in funzione, abbiamo comunque il peso del pacco delle batterie. Ciò si traduce in consumi maggiori.

In conclusione si può dire che le auto ibride sono utili sui percorsi cittadini e non su strade a scorrimento veloce e sulle strade di montagna.

Auto ibride: Le proposte delle case automobilistiche

Oltre alle proposte statali e regionali, anche i costruttori di auto offrono notevoli vantaggi e sconti a chi decide di acquistare queste vetture. Tra tutti quello che ha intrapreso prima di tutti questa strada, è la Toyota, che nel mese di Giugno ha festeggiato i 20 anni di ibrido.

Con una vasta gamma di veicoli, il costruttore nipponico riesce a soddisfare le richieste di diversi utenti. Infatti a listino possiamo trovare utilitarie, berline, crossover e altri generi di auto. Attualmente Toyota propone sconti da 5.000 a 8.000 euro.

Anche l’altra casa automobilistica del Sol Levante, la Lexus, propone sconti che variano dai 6.000 ai 9.000 Euro. Anche qui la gamma dei veicoli è completa e il cliente può optare per diversi modelli ed allestimenti.

Auto ibride

In attesa di mettere in produzione le auto a idrogeno, Hyundai propone la serie Ioniq. Per le persone che desiderano avere un’auto confortevole e con un design bello ed accattivante, possono scegliere diversi allestimenti.

Delle case automobilistiche Europee, attualmente solo Volkswagen propone degli sconti sulla Golf GTE.

Auto ibride

Ad oggi non ci sono altre case automobilistiche che offrono sconti sostanziali per le ibride. Ma essendo attualmente l’unica soluzione per risparmiare carburante e inquinare meno, probabilmente inizieranno un po’ tutti a percorrere questa via.

SHARE
Previous articleFabio De Luigi: il comico che piace
Next articleLand Rover Discovery SVO: la cucina mobile di Jamie Oliver
Nasce in Calabria, cresce a Milano. Mezzadro del mestiere, si sente più blogger che giornalista. Una vita trascorsa a pane e calciomercato, segue tutti gli sport ma non ne pratica uno, teoria che ha accompagnato i più grandi giornalisti italiani. Che sia la strada giusta? Forse. Per ora si diletta a fare il giornalista. Con che risultati, decidete voi...