FABRIZIO GUIDI-PRESIDENTE ASCONAUTO
FABRIZIO GUIDI-PRESIDENTE ASCONAUTO

AsConAuto, il presidente Guidi protagonista ad ADD Digital Edition. Il 16 e il 17 settembre durante ADD 2020 Digital Edition i responsabili di AsConAuto si sono ritrovati per le due giornate di lavori da seguire online.

Tutta AsConAuto presente

Presenti tutti i presidenti di Consorzio, amministratori della logistica, la redazione di AsConAuto Informa e Gruppo Gestione Consorzi. Una testimonianza della compattezza e delle energie propositive coinvolte nel progetto associativo. Tutto malgrado le criticità che caratterizzano il mercato automotive globale sconvolto dalla pandemia. Una Tavola rotonda virtuale “Service: scenari e strategie per il mercato e le reti”, ha visto a confronto sul Service: Marc Aguettaz Country Manager, GiPA Italia. Udo Herbert Director Customer Services and Head of Training Academy, Mercedes-Benz Italia. Infine, Fabrizio Guidi Presidente, AsConAuto.

Una crescita responsabile

Il presidente Fabrizio Guidi sottolinea: “La Concessionaria presidia la Rete. Il Service presidia la Concessionaria. Oltre il 70 per cento delle concessionarie operative in Italia fa parte oggi di AsConAuto, un progetto che cresce con responsabilità. Venticinque i Consorzi organizzati su base territoriale in 90 province e in 17 Regioni. Ormai un caposaldo di affidabilità di prestazioni, dove la rete è diffusa in modo capillare, anche in occasione di emergenze inedite. Durante il periodo di lockdown, infatti, sia le officine sia i magazzini delle Concessionarie sono rimasti aperti. E, nei limiti del possibile, anche la rete di autoriparatori affiliati. Negli anni, qualità ed efficienza del nostro progetto hanno sostenuto la crescita di attenzione nei nostri confronti da parte delle case automobilistiche. Questo perché la marginalità per la rete risulta quattro volte superiore al margine della delega al ricambista e offre anche la titolarità di una logistica in proprio. Per quanto riguarda il rapporto con le Flotte di NLT permangono ancora incertezze, da parte dei competitor importanti”.

Dopo A- Dealers nasce l’App A-Service

Il presidente Guidi ribadisce: “Il nostro focus è mirato a mantenere originali gli autoveicoli. AsConAuto lavora per far sì che si possa arrivare a una Rete di Autoriparatori che operi con la massima qualificazione. Nuove applicazioni sono state create come supporto all’attività quotidiana. Dopo la App A- Dealers dedicata ai Concessionari soci, è nata A-Service. Questa App è dedicata agli autoriparatori della rete e propone tanti vantaggi in una sorta di magazzino sempre aperto, a portata di smartphone. Una applicazione scaricabile gratuitamente che rapidamente ha riscosso il successo degli autoriparatori. E la nostra attenzione anche verso il cliente finale è destinata a potenziare la rete. Una rete depositaria dei servizi che tramite l’Associazione potremo mettere a disposizione dei Concessionari. Al centro del nostro sistema permane il Concessionario, fulcro e baluardo di attività a presidio del territorio. Mentre il Service rappresenta una risorsa, a volte sottovalutata, di marginalità e di lead. I nostri Concessionari associati sanno che la sfida del futuro si gioca anche sul pieno sviluppo di questi due fattori. E che saranno protagonisti insostituibili solo consolidando il loro rapporto con il territorio”.