Alula
Alula

Due prestigiosi brand dell’ospitalità di lusso hanno deciso di aprire battenti a Alula. Si tratta di una destinazione di grande ricchezza storica situata nel nord-ovest dell’Arabia Saudita. Accor quindi amplierà l’attuale Ashar Resort collocandolo all’interno del brand Banyan Tree. Habitas, celebre marchio di boutique hotel esperienziali, svilupperà invece un nuovo resort di lusso da 100 camere.

Viaggio ad Alula

Grazie alla riapertura dei principali siti culturali prevista nel mese di ottobre 2020 e con oltre 200.000 anni di storia dell’evoluzione umana in quello che è stato crocevia di antiche civiltà, AlUla si sta giustamente posizionando come destinazione ricca di tradizioni e di interessi culturali da non perdere. Le nuove collaborazioni con questi brand dell’ospitalità sono parte della Vision 2030 dell’Arabia Saudita. Si focalizza sul potenziale di investimento di AlUla e prepara la destinazione ad ospitare 2 milioni di visitatori l’anno, stimati, entro il 2035.

Numeri

Con l’aggiunta di 47 nuove unità, Ashar Resort by Banyan Tree offrirà un totale di 82 ville raffinate, unitamente ad una lussuosa SPA e diversi ristoranti gourmet. Il progetto sarà realizzato con un design sensibile che consentirà a ciascuna villa di integrarsi con discrezione nel suggestivo paesaggio naturalistico di Wadi Ashar. In questa zona sorge anche la Maraya Concert Hall, una premiata struttura polifunzionale dedicata a concerti ed eventi che è stata inserita fra i Guinness World Records come edificio a specchi più grande del mondo. Ashar Resort si trova inoltre a soli 15Km di distanza da Hegra, primo sito UNESCO Patrimonio dell’Umanità del Regno.