Alto Adige
Alto Adige

Non solo i dolci suoni della natura. L’estate in Alto Adige si muove anche su altri tipi di note. In particolare, due sono le colonne sonore che allieteranno le serate degli abitanti e dei visitatori di questi luoghi incantati. Si tratta del Südtirol Jazzfestival Alto Adige e le Settimane Musicali Gustav Mahler.

Jazz in Alto Adige

Nel primo caso si tratta di un appuntamento imperdibile per musicisti appassionati della musica Jazz…ad alta quota! Da venerdì 28 giugno a domenica 7 luglio tutto il territorio sarà ‘invaso’ da gruppi. Scaleranno le vette musicali (e anche quelle delle montagne) per esibirsi in contesti paesaggistici straordinari. Improvvisazione, performance irripetibili e tanto divertimento. Ecco gli elementi che legano il jazz alla montagna e che saranno il fil rouge di tutti i concerti. Ogni anno il Südtirol Jazzfestival Alto Adige va alla scoperta di nuove scene jazzistiche europee e per l’edizione 2019 la scelta si è orientata sulla penisola iberica. Dieci giornate di festival, 58 concerti, 49 diverse location, circa 170 artisti provenienti da tutti gli angoli del pianeta. Dal 1982, l’anno in cui c’è stata la prima edizione, il territorio ha visto una partecipazione sempre crescente di artisti di spicco nel panorama musicale provenienti da tutta Europa. L’Alto Adige, per questa occasione, diventa un palcoscenico a cielo aperto, dove il ritmo e le note pervadono città, valli, altitudini, pianure, piazze, strade e castelli.

Luglio musicale

Dal 13 al 27 luglio, invece, nel cuore delle Dolomiti, presso il Grand Hotel Dobbiaco, si svolgono le Settimane Musicali Gustav Mahler. Sono giunte ormai alla trentacinquesima edizione. Un festival di nicchia che si ispira alla produzione del grande compositore austriaco che, tra il 1908 e il 1910, ha trascorso ripetuti periodi di villeggiatura proprio in questi posti intorno a Dobbiaco. Due settimane dedicate alla musica classica, sapientemente curate dal direttore artistico Josef Lanz. Propone al suo pubblico un ambizioso programma di concerti sinfonici e musica composta da autori contemporanei. In più, un momento importante è l’assegnazione del premio discografico intitolato alla “Casetta di composizione di Dobbiaco”. Oltre al Centro Culturale Grand Hotel Dobbiaco sono anche le chiese e i castelli nei dintorni di Dobbiaco ad ospitare i concerti e le manifestazioni collaterali alle Settimane Musicali Gustav Mahler.