Alto Adige

Tanto sole, piste bianchissime, panorami mozzafiato e ore indimenticabili all’insegna del divertimento più rilassato e lontano dalla frenesia delle grandi stazioni sciistiche. Ecco lo ‘slow winter’ offerto dai piccoli comprensori sciistici dell’Alto Adige. Perle poco conosciute ai grandi flussi turistici, attenzione alle famiglie, baite e rifugi per un ristoro in stile alpino e massima cura in ogni dettaglio. Il tutto a garanzia di un comfort unico e di una natura accogliente e rassicurante.

A tutta neve, in tranquillità

Piste poco affollate, adatte anche a chi mette gli sci per la prima volta e tempi di risalita decisamente minori: ecco l’altra montagna dell’Alto Adige, quella ideale se si vuole conciliare il divertimento e il relax, che piace tanto alle famiglie e quindi adatta a bambini e principianti. A Vipiteno-Racines ci sono ben tre diverse aree sciistiche dove poter trascorrere giornate indimenticabili: le aree sciistiche di Racines-Giovo e di Ladurns con le loro eccellenti scuola sci e proposte a misura di bambino; il comprensorio di Monte Cavallo, famoso per essere la terrazza soleggiata di Vipiteno con piste da sci che raggiungono il centro della città e una delle più lunghe e illuminate piste da slittino d’Italia.

Neve fresca

Chi preferisce esplorare la neve fresca in mezzo alla natura, le vallate laterali di Vipiteno-Racines sono ideali anche per escursioni invernali, sci alpinismo e ciaspolate. Tra un’attività e l’altra sulla neve, a partire da marzo queste zone offrono anche appuntamenti wellness molto particolari: è il caso dello Yoga warm up for your ski day, un viaggio interiore prima di mettersi in pista grazie agli esercizi di respirazione, allungamento e distensione su un lettino yoga ad altissima quota. Oppure del Rosskopf Mountainwellness, un’esperienza rigenerante grazie alla possibilità di fare Qi Yoga al suono delle campane tibetane. O ancora l’occasione di risvegliare i 5 sensi sorseggiando una calda tazza di tè, partecipando a un rito preparatorio molto suggestivo all’interno di un rifugio.

Camminare baciati dal sole

Passeggiare tra boschi innevati mentre il sole fa capolino tra i rami degli abeti, respirare il profumo di resina dell’inverno e salire su sentieri in quota dove il panorama offre emozioni uniche, sublimandole con gustose pietanze preparate all’interno di malghe e baite che si trovano lungo i percorsi. Il comprensorio sciistico di Reinswald, in Val Sarentino, particolarmente soleggiato, è l’ideale per chi ama camminare immerso nella natura concedendosi poi il piacere di assaggiare i sapori altoatesini. Inoltre, per il divertimento dei più piccoli, nel parco da slittino viene insegnato gratuitamente come usare al meglio la slitta in tutta sicurezza. Il ristorante di montagna Pichlberg o la malga Getrumalm, offrono piatti della tradizione fatti in casa.

Il luogo ideale dello sci nordico

A due passi da Svizzera e Austria, la località sciistica Watles è una delle mete più ambite per gli amanti dello sci nordico, tant’è che nei 15 km di circuito del centro di Slingia si tengono competizioni fondistiche internazionali. Questo comprensorio sa sedurre anche sci alpinisti e amanti delle ciaspole con sfide sempre intriganti. Innumerevoli sentieri portano fino in alta montagna e per il ritorno agli sci alpinisti è dedicata un’apposita discesa, che fa di Watles una meta unica. Dopo un’eccitante giornata di piena di attività, gioco e divertimento, ci si può rilassare presso lo “SportWell” nella vicina località venostana di Malles. Qui la grande piscina coperta accoglie i nuotatori con un’incantevole vista sulle montagne innevate e l’ampia sauna è puro piacere.

Due diamanti fuori dal mondo

Per gli esploratori di borghi poco affollati, Plan è un paesino in Val Passiria incorniciato da spettacolari montagne appartenente alle Alpine Pearls, 23 località alpine unite dal denominatore comune della sostenibilità e della mobilità dolce. Qui, infatti, le auto sono bandite. Gli impianti di risalita del comprensorio sciistico offrono accesso a un totale di 18 km di piste da sci. Inoltre, una pista da slittino, la possibilità di fare escursioni invernali, di pattinare su ghiaccio, di andare con gli sci da fondo, praticare lo sci d’alpinismo o di fare una gita con la slitta trainata da cavalli. Spostandosi verso Lana, invece, si può raggiungere Monte San Vigilio, un piccolissimo borgo dove natura, relax e atmosfera sono le parole chiave che lo contraddistinguono. Qui i sentieri escursionistici invernali e le piste da sci attraversano boschi innevati e offrono una vista mozzafiato sulle Dolomiti.

Le stelle dell’Alto Adige

La Vallelunga in Val Venosta in Alto Adige è, invece, pronta ad accogliere astrofili, curiosi e appassionati di astronomia presso l’intimo e riservato rifugio Maseben all’interno del quale si trova l’Osservatorio Astronomico. Un luogo idilliaco lontano dall’inquinamento. Perfetto per regalarsi una notte col naso all’insù perdendosi tra le stelle. Durante l’inverno il rifugio è un celebre punto d’incontro e punto di partenza per svariate attività come escursioni sciistiche, ciaspolate e passeggiate invernali. Riscaldato con una stufa a legna, questo posto regala un’atmosfera davvero unica a 2267 m.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *