Alto Adige
Alto Adige

In tempi di Coronavirus, l’Alto Adige può essere visitato virtualmente. E’ un viaggio virtuale alla scoperta di valori autentici, di sapori e di storie. Sanno di verità e di tradizione.

Alto Adige, gustando la tradizione

Un esempio di gusto legato alla tradizione dell’Alto Adige è il cioccolato di Katy Waldboth e del compagno Armin della Cioccolateria Karuna a Velturno. Primi nel territorio nel proporre cioccolato bio a base di fave di cacao molto pregiate, la coppia ha adottato sin dall’inizio, standard molto elevati, controllando il processo di selezione, tostatura e macinatura delle fave di cacao. Il risultato è davvero incredibile e numerose sono le varietà di cioccolato che si possono acquistare nella loro cioccolateria.

Caffè

Parlando di caffè, il sommelier dell’aroma Valentin Hofer regala a cultori, amanti del caffè e curiosi, la possibilità di degustare la bevanda calda più amata di sempre in numerosi punti vendita sparsi in tutto l’Alto Adige e, grazie allo shop online, anche degustandolo da casa. Hofer, infatti, come titolare della torrefazione Caroma – all’Alpe di Siusi, a Fiè allo Scillar – mette a disposizione di tutti le sue competenze per offrire un caffè davvero unico, curato nel minimo dettaglio, dalla tostatura fino ad arrivare al momento della degustazione.

Birra

Dici Alto Adige e pensi anche alla birra. Per sorseggiarne un buon boccale basta andare al Microbirrificio Lavarella a San Vigilio di Marebbe, e provare la birra chiara non filtrata, la più alta d’Europa, prodotta a ben 2.050 metri di altezza nel Parco Naturale di Fanes. Il Microbirrificio nasce nello storico rifugio Lavarella da un’idea di Gábor e di Hanspeter Frenner, proprietario e suocero. Da sempre amano sperimentare con malto e luppolo.

Escusioni

Non solo storie gastronomiche da vivere e scoprire, ma anche escursioni e passeggiate. Come quella alla malga Stadlalm. Anche al Rifugio Oberettes si possono degustare piatti tipici dell’Alto Adige. In Alta Badia è possibile, attraverso una piacevole escursione, raggiungere il Rifugio Scotoni. Da Capanna Alpina si può, infatti, percorrere il sentiero che in circa 50 minuti conduce fino a destinazione: un percorso adatto a famiglie con bambini e percorribile anche in e-bike.