Sardegna, foto Pixabay
Sardegna, foto Pixabay

Per una vacanza all’insegna del relax, divertimento e cultura tutto l’anno, la Sardegna è la meta migliore. Vacanze in Sardegna: un ottimo premio per genitori e figli, 365 giorni l’anno. Tra luoghi incontaminati, piatti tipici ed eventi, ogni stagione accorrono sull’isola turisti da tutto il mondo.

Sardegna, foto Pixabay
Sardegna, foto Pixabay

Vacanze in Sardegna: inverno all’insegna dei nuraghi

nuraghi sono la testimonianza preistorica delle prime abitazioni umane sull’isola. Arrubiu (nuraghe rosso in sardo), situato nel territorio del comune di Orroli, è uno dei maggiori monumenti protostorici di tutto l’occidente europeo. Piatto tipicamente invernale, la pecora in cappotto, legata alle antiche abitudini agropastorali. Il Carnevale di Mamoiada è inoltre una delle feste popolari più antiche e ricche di tradizione. Attrazione principale la sfilata dei Mamuthones e Issohadores.

Sardegna, foto Pixabay
Sardegna, foto Pixabay

Un itinerario di murales

Se siete appassionati di street art, un itinerario nell’entroterra durante la primavera vi conquisterà. Il primo murales, di una lunga serie, fu realizzato nel 1968 a San Sperate, provincia di Cagliari, e fu il primo di una lunga serie. I malloreddus, a volte italianizzati in gnocchetti sardi, sono una pasta tipica, mentre i ravioli sardi presentano solitamente un ripieno di formaggio e altri ingredienti, zafferano incluso. Dal 1657 si tiene il 1° maggio, a Cagliari e dintorni, la Festa di sant’Efisio, la più lunga processione religiosa italiana.

Sardegna, foto Pixabay
Sardegna, foto Pixabay

Spiagge paradisiache

Spiagge splendide e un mare cristallino accolgono in estate i visitatori. Per proteggerli sono sorti pertanto numerosi parchi marini. Nella zona nord orientale due parchi naturali degni di nota: l’arcipelago di La Maddalena e l’area marina protetta Tavolara – Capo Coda Cavallo. Ordinando i spaghetti arselle e bottarga, rigorosamente di muggine, o con i ricci si assapora il reale, autentico sapore di mare. I fini assaggiatori di vino non dovrebbero lasciarsi sfuggire la Sagra del Vermentino a Monti, in programma il primo week-end di agosto. Richiama migliaia di spettatori il time in jazz di Berchidda.

Tracce delle dominazioni

Temperature miti e calde caratterizzano Cagliari, anche in autunno. Le torri di San Pancrazio e dell’Elefante, nell’antico quartiere Castello, facevano parte del sistema fortificato contro un potenziale attacco degli Aragonesi. Sugli antichi bastioni spagnoli si erge il bastione del viceré piemontese Saint Remy. Prelibatezza culinaria, il maialino sardo, che assume nomi differenti secondo la provincia in cui vi trovate. Autunno in Barbagia, programmata solitamente dal 1° settembre a fine dicembre, è una manifestazione itinerante sulla Sardegna più sincera e profonda. Per altre informazioni in merito, TraghettiPer ha realizzato la guida “Sardegna tutto l’anno”

Come prenotare i traghetti

Per approdare in Sardegna il porto migliore è quello di Golfo Aranci: dove potrete avere informazioni su come arrivare, tratte e capitaneria. Quotidianamente attraccano diversi traghetti provenienti dai porti di Livorno, Piombino e Nizza, tutti garantiti dalla compagnia di navigazione Corsica Ferries. Tale frequenza può variare in base alla stagione (alta o bassa), ma comunque puoi orientarti su una copertura prevista nei mesi estivi dalle ore 8:00 alle ore 22:30. Prenotabile online, i biglietti saranno spediti via mail o posta. Attivo dal lunedì al sabato, dalle ore 9.00 alle ore 20.00, il servizio call center, al numero 0565 960130.