L’Università degli Studi Niccolò Cusano, ateneo dalla giovane ma dalla dirompente espansione(aperta recentemente anche la sede di Londra), non smette mai di offrire esperienze uniche ed estremamente coinvolgenti per la formazione dei propri studenti.

Il prossimo grande appuntamento è fissato giovedì 5 novembre, quando la professoressa Mariana Mazzucato, titolare della cattedra RM Phillips in Economia dell’Innovazione presso la Science Policy Research Unit-SPRU dell’Università del Sussex, terrà un importante convegno. Tema oggetto della discussione gli scenari attualmente presenti in Italia, sia per quanto concerne il settore privato che statale, con un occhio di riguardo nei confronti dell’Europa e al futuro, legato alle prospettive di sviluppo di un’intera Nazione.



A tenere banco una figura assai autorevole in materia, coordinatrice dal 2009 al 2012 dei lavori condotti dalla Commissione Europea in ambito finanziario e direttrice dell’ESRC (Economic and Social Research Council) e passata agli onori della cronaca nel 2013. Il merito è del volume “Lo Stato Innovatore”, pubblicato assieme a Anthem e incentrato sulla necessità di studiare il ruolo dello Stato in relazione al progresso economico, inserito tra i Libri dell’Anno dal “Financial Times”.

Giudicata dal New Republic tra i tre maggiori pensatori nel campo del rinnovamento, riceve l’anno dopo il New Statesman SPERI, premio di Economia Politica per il lavoro intrapreso sul momento vissuto dall’imprenditoria e dalla modernizzazione nel ramo pubblico. Oltre a questi prestigiosi riconoscimenti, è parte componente del Council of Economic Advisors del governo scozzese, Commissario per il World Economic Forum sull’Economia dell’innovazione, oltre che membro permanente della giuria di esperti sull’innovazione per la crescita (RISE).

Recentemente, in data 27 settembre 2015, è stata inoltre incaricata dal “Cancelliere dello scacchiere ombra” John McDonnell, insieme ad altri sei importanti progressisti occidentali, a fornire il suo contributo nella stesura di un programma economico per il leader del partito laburista inglese Jeremy Corbin. Con tali premesse è semplice intuire la notevole competenza che caratterizzerà l’imminente seminario, aperto non solo agli iscritti, ma a tutti coloro che saranno interessati ad approfondire le proprie conoscenze su questioni sempre più rilevanti in un Paese che richiede sempre più un forte rilancio.

1 COMMENT