Sigaretta, photo credit: 'Ajnagraphy' via photopin cc'Ajnagraphy' via photopin cc"/>
Sigaretta, photo credit: 'Ajnagraphy' via photopin cc

Il consumo di tabacco è uno dei mali peggiori della società moderna. Si calcola che solo in Europa il 50% delle persone muoia 14 anni prima rispetto all’età media proprio a causa del tabacco. Sigarette, pipe e quant’altro: bisogna correre ai ripari il prima possibile. Tanto che, in molti casi, alcune aziende hanno deciso di disinvestire ad attività legate alla produzione tabagismo.

Tabacco, un male assolutamente curabile

Il tabacco crea dipendenza. E’ una droga a tutti gli effetti e come tale va curata. E, come tale, può anche avere risvolti positivi. Nel senso che comunque si può guarire dalla dipendenza da tabacco. Come? I modi sono molteplici, come i malanni causati dal consumo di sigarette e affini. Tanti gli studi a riguardo: dal cerotto “magico” da applicare sul naso a sedute psicologiche. La verità, però, è che liberarsi da una droga presuppone sempre il farsi aiutare.

L’impegno di AXA

In questi giorni è scesa in campo anche AXA Italia. Un’azienda, un’assicurazione. Ma anche gente che lavora su ricerca, educazione, prevenzione e protezione. E in questi giorni AXA ha prodotto una serie di contenuto sul suo blog www.natiper.it proprio sul tema del tabacco. E il periodo non è casuale, visto che lo scorso 31 maggio è stata la Giornata Mondiale contro il tabacco. #NatiPer è il blog di AXA per la società di oggi che ha a cuore il futuro. Testimonianze, consigli e quant’altro: le pagine del blog AXA sono piene di utili indicazioni su cosa fare in casi legati al tabacco. Per sapere come difendersi e pensare ad un futuro senza più fumo.