Guidare una Ssangyong Tivoli per le strade di Milano o per i colli piacentini offre sempre lo stesso sapore: di libertà. Ho avuto il piacere di provarla in città (nella sua versione Black Edition) e in campagna e, ogni volta, è sempre una piacevole scoperta. Scoperta che di acqua sotto i ponti, rispetto ai primi modelli a marchio Ssangyong, ne è davvero passata.

Ssangyong Tivoli, il piacere della scoperta

Ed eccola, la Tivoli. Piacevole alla guida, con un angolo di sterzata molto ampio per le sue dimensioni; facile da parcheggiare, in quanto le sue misure non le impediscono di essere comunque; e parca nei consumi, cosa che non fa mai male. Tutte piccole precisazioni che fanno propendere la mia decisione (e quella della famiglia) verso un possibile acquisto.

Il prezzo interessante, ma non solo

Detto questo, c’è poi il prezzo. Tra vari listini, la Ssangyong Tivoli è in vendita a circa 15mila euro. Soldi con i quali spesso non compri nemmeno una city car, se ci pensiamo. Certo, non abbiamo per le mani una vettura dal nome altisonante, ma spesso è proprio questo che è da pesare, il nome di una vettura. Fa la differenza? Io penso di no. Si tratta solo di trovare il giusto equilibrio tra le proprie finanze e quelle che sono le nostre esigenze. E alla fine, se non si hanno molti soldi da spendere, vedrete che la Ssangyong Tivoli vi sorprenderà.