A San Siro, il 3 giugno prossimo si potranno rivivere le emozioni di Italia-Germania, sfida dei Mondiali 2006, con Francesco Totti in campo. Forse. Presso la sede di Milano della Lega Calcio, presentazione ufficiale di #FSHOW, manifestazione che racchiude elementi di musica, moda e calcio tutte assieme. Gianfranco Lunetta, già ideatore della cerimonia di apertura di Italia ’90, presenta così il progetto: “Andremo a riproporre allo stadio San Siro la famosa semifinale Italia-Germania, quella che ci spianò la strada verso la conquista dei titolo Mondiale – dice – ci sarà il 70-80% di quella nazionale italiana e stiamo cercando di portare, dopo nove anni, in squadra anche Francesco Totti”.

San Siro diventerà la Scala della moda e della musica, con una diretta di due ore con la tv di stato CCTV. Massimo Oddo e Gianluca Zambrotta i due testimonial presenti in Lega Calcio: “Quando ci si ritrova tutti assieme a rivivere quelle emozioni è sempre cosa bellissima – ha ammesso Zambrotta – si ricordano i giorni passati in ritiro, le emozioni, le cose positive e negative. E quella più importante è che ti ritrovi per una bella causa, aiutare i bambini del mondo. Tanti di noi saranno in sovrappeso e con qualche acciacco in più, ma questo non importa”.

Gli fa eco Massimo Oddo: “E’ emozionante in primis perché torniamo in campo dopo un po’ di tempo e, anche se siamo più vecchietti, lo facciamo con piacere. In noi tutto ciò risveglia ricordi indelebili, abbiamo dato la possibilità al popolo italiano di festeggiare. Speriamo di poter far divertire le persone che verranno allo stadio”. Biglietti da 33 euro acquistabili A QUESTO LINK

SHARE
Previous articlePartner Porsche Classic: l’emozione di un mito
Next articleBuzzoole: guadagni online, oggi si può
Nasce in Calabria, cresce a Milano. Mezzadro del mestiere, si sente più blogger che giornalista. Una vita trascorsa a pane e calciomercato, segue tutti gli sport ma non ne pratica uno, teoria che ha accompagnato i più grandi giornalisti italiani. Che sia la strada giusta? Forse. Per ora si diletta a fare il giornalista. Con che risultati, decidete voi...

Rispondi