Il modello si piegherà verso l'esterno: l'azienda punta a produrre inizialmente 100 mila unità

In attesa di poter avere maggiori dettagli sull’uscita del Samsung Galaxy 8, l’azienda coreana sarebbe vicina al lancio di uno smartphone pieghevole.

Samsung smartphone pieghevole: il debutto in estate

Ormai da diverso tempo Samsung è al lavoro sullo sviluppo di display OLED flessibili, dispositivi che potrebbero portare a una vera rivoluzione sul mercato. Ora, però, dalle indiscrezioni si è vicini a passare ai fatti. Il render mostra il dettaglio della cerniera, simile a quella del Surface Book, che consente di piegare il dispositivo. L’apertura può essere effettuata facilmente, grazie a un pulsante apposito.

Quasi tre anni fa su Youtube era stato pubblicato un video che ci dà l’idea di come dovrebbe essere il device.

In occasione del Mobile World Congress di Barcellona, in programma dal 27 febbraio al 2 marzo, potrebbe già avvenire una possibile presentazione. L’arrivo sul mercato, però, non dovrebbe avvenire prima della seconda metà del 2017.

Samsung smartphone pieghevole: i progetti dell’azienda

Secondo le indiscrezioni il nuovo device dovrebbe essere considerato un prodotto di nicchia. Almeno nella fase iniziale, infatti, si punta a verificare il gradimento dell’utenza per un modello così rivoluzionario. Chi utilizza lo smartphone soprattutto per motivi di lavoro, infatti, potrebbe trovarlo poco pratico.

Una fonte riportata dal quotidiano Korea Herald ha provato a sbilanciarsi sulle prossime mosse di Samsung. L’azienda dovrebbe infatti produrre più di 100mila unità di dispositivi pieghevoli nel terzo trimestre. La lavorazione richiederebbe un po’ di tempo prima di andare a regime.

Il dispositivo non si piegherebbe però verso l’interno, come inizialmente si era pensato, ma verso l’esterno. Questo consentirebbe di utilizzare il telefono anche non aperto. Il display, ampio 7 pollici, consentirà quindi di avere a che fare con un tablet non troppo ingombrante.

Lo spessore sarà comunque maggiore rispetto a quello dei moderni smartphone a cui siamo abituati.

NO COMMENTS

Rispondi